Ambiente. Attivisti di Greenpeace speronati in mare dalla Marina spagnola. Ferito un italiano

Un attivista italiano di 23 anni è rimasto ferito dopo che un gommone di Greenpeace sul quale era a bordo, è stata speronato dalla marina spagnola, al largo delle coste delle isole Canarie E’ successo oggi 15 novembre. L’attivista, che è un membro dell’equipaggio della nave Arctic Sunrise, è stato portato in un ospedale a Las Palmas, dove ha ricevuto l’attenzione per una frattura e una profonda ferita da taglio.

La Arctic Sunrise naviga nelle acque delle Isole Canarie per manifestare contro la nave di perforazione Repsol che sta compiendo ricerche nel mare delle Isole Canarie per una possibile futura estrazione di petrolio nella regione. Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” evidenzia che il filmato dello speronamento è visibile sul sito dell’associazione al link www.sportellodeidiritti.org.

Arte Liberata  dal  Sequestro  al Museo
Intervista a Giovanna  Bozzi
Segretaria  nazionale  ANISA