Il coro “Le piccole voci” e la corale “San Vito Martire” di San Vito dei Normanni saranno ricevuti da Papa Francesco

Mercoledì 11 febbraio, in occasione della XXIII giornata mondiale del malato, il coro “Le piccole voci”, composto da 50 bambini del secondo Istituto Comprensivo, e la corale “San Vito Martire” di San Vito dei Normanni saranno ricevuti nella Sala Nervi da Papa Francesco.


La giornata avrà inizio con una celebrazione eucaristica sulla tomba di San Giovanni Paolo II officiata dal Sanvitese Mons. Francesco Gioia e nel pomeriggio, a partire dalle ore 17.00, i due cori saranno protagonisti durante la messa celebrata nella Basilica di San Pietro per la ricorrenza della Madonna di Lourdes. Tra i brani che saranno eseguiti dai cori anche un inedito dedito a Papa Francesco.
Il brano di intitola “Lui…uno di noi”, con musica composta dal direttore dei cori Vito Carrone e testo scritto da prof.ssa Angela Cavaliere. Gli altri brani della messa saranno tratti dal celebre repertorio dei maestri Mons. Marco Frisina e Gianni Proietti.
“La gioia di condividere un ’emozione unica ha permesso di superare gli ostacoli organizzativi che un evento così impegnativo comporta – dichiara il direttore dei cori Vito Carrone – Il dirigente scolastico dott.ssa Maria Concetta Siciliano, che promuove all’interno del piano di ampliamento dell’offerta formativa del suo istituto il percorso del coro, ha sostenuto l’iniziativa promossa e coordinata dall’Accademia musicale culturale San Vito. I nostri bambini nei giorni scorsi si sono impegnati tantissimo, hanno studiato i canti, si sono cimentati in un genere musicale nuovo che ha unito grandi e piccini che condividono la passione per il canto corale e ne rispettano le regole di ascolto, confronto e reciproca collaborazione. L’emozione di cantare per Papa Francesco in un luogo di straordinaria spiritualità ci ha colmati di gioia. La nostra musica, nella giornata mondiale del malato, vuole accendere nei cuori la speranza. Tante voci si fondono in una per diffondere un messaggio di accoglienza, di solidarietà che devono essere colti sempre nell’ottica dell’inclusione, fine questo imprescindibile di ogni intervento educativo e formativo della nostra scuola. Ai bambini e a tutti quanti hanno collaborato per la riuscita di questa importante giornata va un ringraziamento di cuore”.

La delegazione sanvitese, partirà con tre pulman e sarà accolta a Roma dall’affetto e dalla cordialità di Monsignor Francesco Gioia e dall’abbraccio del Colonnato del Bernini , che rappresenta l’apertura delle braccia della Chiesa ai suoi fedeli e che da sempre unisce un’umanità diversificata, sofferente ma unita da una forza comune nella giornata della Madonna di Lourdes dedicata ai malati.

Un appuntamento importante, quello di mercoledì, che si colloca a 15 anni dall’altra visita in Vaticano dei due cori in occasione del Giubileo degli ammalati del 2000 che vide protagonista la realtà sanvitese come coro guida con il coro “Cappella Sistina” sotto lo sguardo attento e amorevole di San Giovanni Paolo II.