Lella Costa e Paolo Calabresi in scena al Teatro Italia di Francavilla Fontana

Giovedì 12 febbraio, con sipario alle 21.00, al Teatro Italia di Francavilla Fontana andrà in scena lo spettacolo “Nuda proprietà” di Lidia Ravera con Lella Costa e Paolo Calabresi.


Innamorarsi a 60 anni è una sfida, una forma d’arte, un capolavoro. È la vittoria della libertà contro gli stereotipi. Iris contro ogni logica si innamora di Carlo e Carlo di Iris. Tutto comincia con una stanza in subaffitto. Iris la offre a Carlo, psicanalista sfrattato del pianoterra. Intanto lei, rimasta senza un soldo, vende in nuda proprietà la casa. Mentre Carlo scopre di essere malato Iris si accorge che non può più fare a meno di lui, della sua intelligenza, della sua ironia, della sua capacità di decifrare la vita per quello che è. Carlo è affascinato da questa donna incasinata e vitale, che si espone, si dichiara, senza farsi mortificare dalle convenzioni. Decidono di vivere insieme tutto quello che resta da vivere. In due riescono a guardare in faccia la realtà, a chiamare per nome tutte le loro paure e a riderci sopra.

Lo spettacolo scritto da Lidia Ravera, tratto dal romanzo della stessa autrice dal titolo “Piangi pure” (edito da Bompiani), è una coproduzione Mismaonda e La Contemporanea. In scena Lella Costa, Paolo Calabresi, Claudia Gusmano, Marco Palvetti. Regia di Emanuela Giordano.

Lella Costa, attrice, scrittrice e doppiatrice è famosa soprattutto per i suoi monologhi teatrali. Dopo gli studi in Lettere e il diploma all’Accademia dei Filodrammatici esordisce con il suo primo monologo da attrice nel 1980. Nei primi anni di carriera si è cimentata con autori contemporanei (tra cui Renzo Rosso e Mrozek), ha partecipato a trasmissioni radiofoniche e si è sempre di più avvicinata al cabaret. Con gli anni si è affermata come una delle attrici più caratteristiche della scena teatrale italiana con grandi apprezzamenti sia di critica che di pubblico. Dopo i primi successi ha cominciato a frequentare trasmissioni televisive e ha partecipato ad alcuni film (Ladri di Saponette, 1989, di Maurizio Nichetti; Visioni private, 1990, di Francesco Calogero). Nel 1992 pubblica La daga nel loden, una raccolta dei testi degli spettacoli realizzati. Nello stesso anno va in scena con Due, unico caso in cui non si presenta da sola sulla scena. È socialmente attiva con Emergency e culturalmente con la partecipazione annuale al Festivaletteratura di Mantova.

Paolo Calabresi, oltre a divertirsi tra teatro, cinema e TV, ogni tanto gioca a travestirsi, indossando anche i panni di personaggi famosi. Diplomato alla Scuola di Teatro diretta da Giorgio Strehler, ha iniziato la sua carriera di attore teatrale nel 1992 con il Faust di Goethe. Oltre alle produzioni teatrali ha preso parte anche a fiction televisive come: Nati Ieri, R.I.S., Distretto di Polizia e La Squadra; a film tv come: Don Bosco, Padre Pio, e Maigret. Al cinema lo possiamo vedere in: La fiamma sul ghiaccio, Commediasexy e I Vicerè. Nel 2008 ha condotto il programma televisivo Italian Job, su La7, nel quale si è calato nei panni di numerosi personaggi famosi. Interprete di svariati spot pubblicitari, dal 2007 è lo scorbutico elettricista Augusto Biascica nella “fuoriserie italiana” Boris.
Dal 2008, diventa una “iena” ufficiale de Le Iene su Italia 1.

Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 0831 812373 o rivolgersi al botteghino del cinema teatro Italia, in via Santa Cesarea 16, tutti i giorni dalle ore 18.30 alle 21.00.