BRINDISI.“ Apicoltura e Miele a Brindisi”.Incontro , sabato 22 settembre

 L’  Ente  di   Formazione   INPUGLIA, diretta  da  Teodoro  Piscopiello  , e  “  APICOLTURA    FORTUNATO”   organizzano, sabato  22 settembre  alle ore  18.00 presso  la sede di  INPUGLIA   in   Via  Seneca  65,  un  incontro pubblico    alla  scoperta   del mondo  delle  api e del miele, dal  titolo    “ Apicoltura  e  Miele   a  Brindisi”. Un    mondo, per certi versi ancora   “inesplorato”, che valorizza  l’ agricoltura  e le  risorse  umane.

Vi saranno  gli  interventi   di  Teodoro  Piscopiello, Direttore   INPUGLIA, Fabio  Silvestre(  Tecnico Veterinario , Presidente    ARAP),  Ernesto   Fortunato ( Apicoltore  locale), Oreste  Pinto(  Assessore  alle  Attività  Produttive  del  Comune di  Brindisi).  E proprio  Ernesto Fortunato, racconterà la propria  esperienza  di  apicoltore, un’  irrinunciabile  occasione  per i partecipanti  all’ evento  di   entrare  maggiormente  in contatto  con una realtà che  è parte   “nobile” e integrante  del nostro territorio.

In sostanza, anche   una grande occasione  di dibattito, esperienze comuni, confronto, in cui    i temi  evidenziati  spazieranno   dall’  Apicoltura  in Puglia   sino   alla   presentazione  del Miele, passando   per  la Degustazione  del  Miele del Territorio.

Emblematiche e significative  le riflessioni e considerazioni  del  Direttore  INPUGLIA  Teodoro Piscopiello .

“INPUGLIA  ha  organizzato  questa  iniziativa   su  uno dei più antichi  mestieri dell’ uomo,  l’ apicoltore, procurare   sostanzialmente alle api ricovero e cure, e veglia  sul loro sviluppo.  In cambio, egli  raccoglie  una quota  discreta  del loro prodotto, consistente  in miele, polline, cera   d’api, pappa  reale, propoli, veleno.   Oggi, più di prima, l’ apicoltore  svolge   una funzione  importante  per l’ agricoltura e per  l’ alimentazione.   Eppure,  nonostante  tale consapevolezza, le api sono  a rischio ; parlare  di loro  alle persone, adulti  e bambini, informarli,  è  di vitale  importanza. Coinvolgere  in queste  iniziative  gli agricoltori, gli agronomi, i biologi, tutti  coloro  che possono partecipare  all’ opera di divulgazione  è  tra  i nostri  compiti, contemporaneamente   intendiamo far conoscere i  prodotti  locali, le  nostre eccellenze  e chi, da anni, si cimenta per tramandare  questa  arte.  Iniziamo  questo  percorso  sul miele   e continueremo,con corsi di formazione, iniziative  di  informazione con gli agricoltori, con i nutrizionisti, con le scuole.  Tra  i progetti  che abbiamo in cantiere, quello di realizzare  a  Brindisi  una mostra permanente del  miele  e dei prodotti delle api,  individuando  un luogo    dove organizzare concorsi ed eventi”.