Mesagne Carabinieri: tenta di attivare un finanziamento esibendo carta d’identità risultata falsa alla quale aveva inserito la sua foto, 42enne arrestato in flagranza per falsificazione di documenti di identità, sostituzione di persona e truffa.

I Carabinieri della Stazione di Mesagne al termine degli accertamenti hanno tratto in arresto in flagranza di reato di falsificazione di documenti di identificazione, sostituzione di persona e truffa RENNA Gianluca, 42enne di San Pietro Vernotico.

L’uomo nel corso della mattinata all’interno del centro commerciale “Auchan” si è reso responsabile di un tentativo di truffa consistita nel conseguire un finanziamento per un importo di 909,00€, ha pertanto esibito all’operatrice quale documento una carta d’identità, un codice fiscale e una busta paga intestati a un palermitano classe 1985 residente ad Isola delle Femmine (PA). La finalità del finanziamento era l’acquisto di un televisore e una playstation. Le verifiche effettuate dai Carabinieri hanno permesso di accertare che la carta d’identità in possesso dell’arrestato era stata allestita in maniera grossolana, si tratta di un documento completamente falso sul quale il 42enne aveva apposto con una pinzatrice la sua foto. Tra l’altro era emerso palesemente un notevole divario tra le fattezze fisiche del truffatore in foto e l’età anagrafica dell’intestatario del documento. Ulteriori riscontri effettuati con l’ufficio anagrafe della città siciliana di Isola delle Femmine hanno consentito di escludere che il documento provenisse dallo stock di carte d’identità assegnate dal Poligrafico dello Stato a quel Comune. Le indagini hanno fatto ancora emergere che l’uomo con la carta d’identità e il codice fiscale aveva provveduto ad attivare qualche giorno prima una sim card. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato associato nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.