Brindisi, Carabinieri: ricercato in campo internazionale, arrestato montenegrino ai fini estradizionali per contraffazione di documenti e corruzione.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Brindisi, hanno tratto in arresto MAKOVIC Maurizio 26enne di nazionalità montenegrina, domiciliato a Lecce all’interno di un campo nomadi. Il giovane, ricercato in ambito internazionale, è stato arrestato ai fini estradizionali, poiché colpito da un ordine di cattura emesso dalla Corte di Podgorica (Montenegro) a seguito di sentenza di condanna emessa il 15 maggio 2015.

I reati per i quali è stato condannato sono la contraffazione di documenti e la corruzione. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato associato nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.