Brindisi, Carabinieri: coltivava nel giardino di casa una pianta “monumentale” di marijuana dell’altezza di circa 2 metri, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Brindisi Casale hanno tratto in arresto in flagranza di reato di coltivazione illegale di sostanze stupefacenti, un 26enne del luogo. I militari a seguito di perquisizione domiciliare hanno rinvenuto nel giardino attiguo all’abitazione alla periferia della città, celata tra la vegetazione presente una pianta monumentale di marijuana dell’altezza di circa 2 metri.

Al rigoglioso arbusto che presenta numerosissime infiorescenze gli era stato costruito attorno una struttura per ripararla con assi in metallo e legno coperti da un telone in plastica trasparente, per proteggerla da occhi indiscreti e dalle avverse condizioni meteo soprattutto la grandine. La stessa è stata estirpata e sottoposta a sequestro. L’arrestato dopo l’espletamento delle formalità di rito è stato assogettato alla misura cautelare degli arresti domiciliari nella sua abitazione.