BRINDISI.DOMANI IL PRIMO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA: “IN CORDIS JUBILO – 25° ANNIVERSARIO DEL CORO POLIFONICO ARCIVESCOVILE “SAN LEUCIO” A PALAZZO NERVEGNA

Domani al via la rassegna “In cordis Jubilo”, organizzata dall’Associazione Musicale-Culturale “San Leucio”, in occasione del XXV anniversario della fondazione del Coro Polifonico Arcivescovile “San Leucio”, con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni e la Provincia di Brindisi, i media partner, www.brindisitime.it, Idea Radio nel Mondo e Studio100 Tv -Brindisi e con il sostegno di Banca Popolare Pugliese,  Farina Pianoforte di Ostuni, Pamela Viaggi di Ostuni e la Libreria Effathà di Ostuni.

Domani  alle ore 18.00, presso la Sala Conferenze di Palazzo Granafei-Nervegna di Brindisi si svolgerà la presentazione dell’opera di don Cosimo Schena, dal titolo “La croce è la nostra patria . Simone Weil e l’enigma della croce”, edito dalla casa editrice Diogene Multimedia. Simone Weil sentì la vocazione di collocarsi sulla soglia della Chiesa, nel punto di intersezione fra credenti e non credenti e fra cristianesimo e altre religioni, per cui il suo messaggio risulta, rispetto alla Chiesa, per molti versi provocatorio e urtante ma anche ricco di spunti di una propositività vivificatrice. L’assoluta centralità accordata alla figura della Croce è quanto mai opportuna, dal momento che essa fu davvero il centro dell’esperienza spirituale, mistica e religiosa della filosofia francese, la quale sentì che, come nucleo fondamentale del cristianesimo, la Croce da sola le bastava, anche senza la gloria della resurrezione. Con grande empatia per le più profonde intuizioni weiliane e al tempo stesso con ammirevole equilibrio, don Cosimo raccoglie il senso dell’eredità di Simone Weil, anche nei suoi spunti polemici rispetto alla Chiesa in quanto istituzione, come una provocazione feconda, in grado di scuotere le coscienze e di riaprire il dialogo fra Chiesa e mondo, fra credenti e non credenti, fra il cristianesimo e le altre religioni. Ne emerge, proprio da un punto di vista cristiano quale è quello dell’autore, la grande attualità di Simone Weil, vista come una pensatrice “sulla soglia”, che in forza di tale posizione consente di guardare oltre il limite, anche oltre quello della Chiesa istituzionale. (Dalla Prefazione di Wanda Tommasi)

L’incontro sarà introdotto dalla presidente dell’Associazione Musicale-Culturale “San Leucio” di Brindisi, la dott.ssa Antonia Di Totero e moderato da don Pierluigi Nicolardi. La serata sarà intervallata da intermezzi musicali  a cura del Coro Polifonico Arcivescovile “San Leucio” di Brindisi, diretto dal M° Alessio Leo. La cittadinanza è invitata a partecipare.

***

Cosimo Schena: sacerdote della diocesi di Brindisi-Ostuni. Laureato in filosofia presso l’Università di Verona, è attualmente dottorando in filosofia presso la Pontificia Università Lateranense, dove sta approfondendo il tema del totalitarismo e del misticismo in Simone Weil.  Svolge il ministero pastorale a Brindisi e nella formazione scout come assistente. Con Diogene Multimedia ha pubblicato La croce è la nostra patria. Simone Weil e l’enigma della croce (2016) e L’essere persona. Lo stato limite della persona? (2017). Mentre, con l’editore Asterios ha dato alla stampa Simone Weil e la questione gnostica (2017). Ancora, con Pagine ha pubblicato delle poesie inIspirazioni (2017) e nel 2018 diverse raccolte di versi, quali SussurriSussurri di un’anima e Soffio verso il cielo.