Carovigno (BR).Giornate FAI d’Autunno 2018 Castello Dentice di Frasso, quasi 2.000 i visitatori

Per le Giornate FAI di Autunno, sabato 13 e domenica 14 scorsi, organizzate dal Gruppo Giovani del Fondo Ambiente di Brindisi, quasi 2.000 visitatori hanno varcato il cancello del Castello Dentice di Frasso di Carovigno, per conoscere la storia del Conte Alfredo e degli ambienti del castello, fino alle segrete e alle neviere, aperte per l’occasione al pubblico dopo decenni.


Luigi Bennardi, responsabile del Gruppo Giovani del Fondo Ambiente Italiano di Brindisi: “La risposta dei visitatori è stata oltre qualsiasi aspettativa e in qualche momento abbiamo avuto difficoltà nella gestione dei gruppi, ma con esperienza e preparazione i volontari e i “Ciceroni” hanno saputo offrire ad ognuno una narrazione del castello completa e coinvolgente. Siamo molto
contenti per il riscontro ricevuto, uno dei più partecipati ed entusiasmanti eventi culturali degli ultimi anni a Carovigno, segno di una domanda di cultura e in generale di conoscenza che spinge i pugliesi a muoversi da molte parti della regione per visitare un immobile di straordinario pregio come il Castello Dentice di Frasso. Vorrei ringraziare l’amministrazione comunale per la
disponibilità e tutte le associazioni che hanno fornito un prezioso contributo all’esito molto positivo della manifestazione: Le Colonne, SAC la Via Traiana, EOS Compagnia Teatrale Sotto a chi Tocca di Giuseppe Bellanova, Università Popolare Guglielmo Cesaria, Associazione Salvatore Morelli, Istituto tecnico Alberghiero Sandro Pertini – sede di Carovigno, Gruppo Folk la Pizzicata, Sbandieratori Rione Castello – artisti di strada Ntartien, Sbandieratori e musici Carvinati, Gruppo Sbandieratori Nzegna.
Beniamino Attoma Pepe, capo Delegazione del Fondo Ambiente Italiano di Brindisi: “Nelle ultime edizioni, la fondazione ha investito molto in termini di comunicazione e promozione per le Giornate FAI di Autunno perché diventino l’equivalente delle più note “Giornate di Primavera” in un periodo dell’anno molto diverso. Le comunità e gli enti locali chiedono attenzione verso i beni dei propri territori e noi cerchiamo di rispondere con grande impegno alle aspettative. Il risultato delle Giornate di Autunno a Carovigno, e in generale in Puglia, è un successo per tutti noi, delegati e volontari del FAI, ma soprattutto è una gratificazione per l’impegno dei Ciceroni e dei giovani nel trasmettere la conoscenza agli altri, anche alle generazioni precedenti. Il nostro impegno per la provincia di Brindisi continua e si arricchisce di nuovi interessi e di nuovi volontari.”

Luigi Bennardi
capo Gruppo FAI Giovani Brindisi
Beniamino Attoma Pepe
capo Delegazione FAI Brindisi