Brindisi, Carabinieri: deteneva addosso 75 grammi di hashish ed un taglierino. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, un 22enne brindisino.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Brindisi, nel corso di specifici servizi predisposti dal comando Provinciale al fine di contrastare lo spaccio ed il consumo delle sostanze stupefacenti hanno tratto in arresto nel pomeriggio di ieri, CINIERI Andrea 22enne del luogo.

L’uomo infatti, ha attirato l’attenzione dei militari a seguito di atteggiamenti sospetti nel frangente in cui era in compagnia di un gruppo di ragazzi nel quartiere Sant’Elia di Brindisi. Immediatamente sottoposto a controllo, ha cercato invano di nascondere, lasciando cadere per terra, un involucro in cellophane ed una lama di un “cutter” della lunghezza di 12 cm, che deteneva  all’interno della tasca dei pantaloni. Il movimento repentino non è però sfuggito ai militari operanti che hanno prontamente recuperato quanto gettato, scoprendo che dentro il cellophane vi era un “panetto” di Hashish del peso di 74 grammi. A seguito di perquisizione domiciliare, l’uomo è stato altresì trovato in possesso di un bilancino di precisione e due coltelli, entrambi con la rispettiva lama intrisa della specifica sostanza stupefacente. CINIERI è stato pertanto arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e deferito per il porto abusivo di oggetti atti ad offendere e su disposizione dell’A.G. sottoposto agli arresti domiciliari.