Francavilla Fontana, Carabinieri: sorvegliato speciale a settembre aveva violato le prescrizioni e nel tentativo di commettere eventuali reati si era portato su una terrazza di proprietà altrui dalla quale era caduto.

Ai soccorritori aveva riferito che “si era recato a prendere un pallone”, scusa non verosimile. Arrestato, dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale il Giudice lo ha collocato agli arresti domiciliari.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto in ottemperanza all’ordine di esecuzione di misura cautelare SIENA Lucio 28enne del luogo.L’uomo era stato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per 2 anni, dal 19 ottobre 2017 e nel mese di settembre scorso verso le ore 22:00 era salito sul tetto di un’abitazione disabitata, rompendo la copertura in plexiglass di una tettoia e precipitando al suolo da un’altezza di tre metri. Soccorso dal personale del 118, è stato trasportato nell’ospedale Perrino di Brindisi ove è stato giudicato affetto da “trauma cranico facciale e valida contusione del bacino con frattura di acetabolo destro da caduta dall’alto in piedi”, con prognosi di 30 giorni. I Carabinieri la sera dell’evento hanno ricostruito la dinamica degli accadimenti appurando che l’indagato dopo essere salito sul terrazzo della sua abitazione dalla quale a quell’ora non si poteva assolutamente allontanare , ed aver scavalcato un muretto di recinzione raggiungeva il terrazzo di una casa in via Piave, cadendo nel pozzo luce della predetta abitazione dopo aver calpestato un foglio di plexiglass. La scusa poco verosimile della ricerca del pallone non ha fatto breccia anche alla stregua del fatto che il giovane ha al suo attivo alcune condotte antigiuridiche relative a reati contro il patrimonio furti e ricettazione. Pertanto il magistrato gli ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari prescrivendogli di non allontanarsi senza autorizzazione e di non comunicare neanche per via telefonica o telematica con persone diverse dai familiari conviventi.