Latiano: 40enne del luogo, fermato nel corso di un controllo stradale alla guida della sua auto, esibisce la carta d’identità con all’interno la patente di guida riportante i dati anagrafici di altra persona.

Il Carabiniere rileva la discrepanza e si accorge che la patente è falsa in quanto di autentico ha solo la foto dell’uomo. I successivi accertamenti hanno stabilito che il numero della patente e i dati anagrafici appartengono ad una persona residente in provincia di Bari. Il latianese è stato denunciato per falsità materiale, uso di atto falso, sostituzione di persona e ricettazione.

I Carabinieri della Stazione di Latiano al termine degli accertamenti hanno deferito in stato di libertà per i reati di falsità materiale commessa da privato, uso di atto falso, sostituzione di persona e ricettazione un 40enne del luogo, con al suo attivo tutta una serie di vicissitudini di natura penale. L’uomo fermato alla guida della sua auto, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, e richiesta la patente ha esibito ai Carabinieri contestualmente la carta d’identità con all’interno la patente di guida, riportante dati anagrafici differenti. I conseguenti accertamenti hanno stabilito che l’uomo, che non ha mai conseguito la patente, è sostanzialmente in possesso di un documento clonato con l’unica differenza della foto che è la sua. Infatti i dati anagrafici riportati sulla patente appartengono ad una persona coeva del latianese, residente in provincia di Bari. Il documento in questione è stato sequestrato e sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare se con il documento falso, il 40enne abbia perpetrato reati soprattutto truffe in danno di commercianti della zona.