LECCE, SABATO 10 NOVEMBRE ORE 10.30, CENTRO ANTIVIOLENZA “RENATA FONTE” MOBILITAZIONE NAZIONALE CONTRO IL DDL PILLON

10 NOVEMBRE MOBILITAZIONE NAZIONALE NO PILLON IL CENTRO ANTIVIOLENZA “RENATA FONTE”  CONTRO IL DISEGNO DI LECCE PILLON SU SEPARAZIONE E AFFIDO CONFERENZA STAMPA ORE 10.30  C/O LA SEDE DEL CENTRO, VIA SANTA MARIA DEL PARADISO N. 12, LECCE.

NO Pillon

  1. NO alla mediazione obbligatoria
  2. NO all’imposizione di tempi paritari e alla doppia domiciliazione/residenza dei minori
  3. NO al mantenimento diretto
  4. NO al piano genitoriale
  5. NO all’introduzione del concetto di alienazione parentale

Sono questi i 5 NO che verranno ribaditi anche dal Centro Antiviolenza “Renata Fonte” il 10 novembre a Lecce nell’ambito di una mobilitazione nazionale che fa seguito alla petizione contro il Disegno di legge Pillon su separazione e affido.

La mobilitazione promossa dal Centro Antiviolenza “Renata Fonte” – che è entrato a far parte di  REAMA, Rete per l’Empowerment e l’Auto Mutuo Aiuto – si svolgerà sul territorio locale con i seguenti appuntamenti:

* il 10 novembre ore 10.30 a Lecce via Santa Maria del Paradiso n.12 conferenza stampa nel corso della quale sarà presentato il Documento del Centro Antiviolenza “RENATA FONTE” elaborato dalle avvocate Alessandra Politi e Catia Quarta e dallo psichiatra Andrea Mazzeo, un documento di 45 pagine per spiegare le ragioni per le quali il ddl Pillon va RITIRATO;

* il 13 novembre ore 16 a Diso piazza dei Cappuccini;

* il 14 novembre ore 17 a Squinzano via Del Crocifisso n.12.