Grande sinergia Università di Bari – Comune di Brindisi – ISTAT, sul nuovo Censimento Permanente della Popolazione.

Conoscere  lo  “ stato dell’ arte”  delle comunità  è molto importante, in termini di situazioni famigliari, occupazionali, abitudini, stili di vita  ecc.  Non una mera  questione di numeri  e statistiche ( non solo), ma   dovrebbe proprio rappresentare, attraverso gli strumenti necessari, il consolidamento di un rapporto con i cittadini, che vanno( in ogni caso) sempre supportati e sostenuti.

In sostanza, lo  “ spirito” dell’ evento che si è tenuto venerdì mattina  a Brindisi, presso  la Sala  conferenze di  Palazzo Nervegna  :   Seminario sull’ ottava giornata  italiana della  Statistica – i nuovi  Censimenti  Permanenti  sulla popolazione.  L’ evento  brindisino, che si unisce a tante altre iniziative su scala nazionale, che vedono impegnate  istituzioni, Università, Enti, associazioni di gategoria, cittadini  e studenti.

“ Un racconto continuo del    Paese”, in pratica  il   titolo aggiuntivo dell’ incontro  seminario che risponde appunto a quelli che sono gli intendimenti di un progetto già avviato sinergicamente da tutte le parti interessate.  Una  grande occasione per presentare   “  le profonde innovazioni introdotte dai nuovi  Censimenti  Permanenti   e le opportunità offerte  per la conoscenza socio – demografica   ed economica del  Paese”.

Per quanto  riguarda  la città di Brindisi, un progetto avviato attraverso” una grande e significativa  sinergia tra  il Comune, l’ Università degli Studi di Bari  e l’ Istat”, come sottolineato dall’ Assessore  comunale ai Lavori Pubblici  Tiziana Brigante e il Direttore del Dipartimento Economia e Statistica dell’ Università di Bari  Giovanni  Lagioa.  Durante  l’ incontro  sono state messe in evidenza  quelle che sono  in sostanza le buone pratiche legate alle innovazioni censuarie, come ad esempio  il censimento relativo alle abitazioni  e la popolazione.  Grazie  all’  “incrocio” tra i dati in possesso dell’ amministrazione e la rilevazione  ISTAT, si può arrivare  ad una notevole riduzione dei costi  e una maggiore utilità delle informazioni  da mettere quindi a disposizione di enti e istituzioni.

Nel corso dell’ iniziativa, importanti interventi  e relatori, tra i quali  Felice Antonio Auricchio(   Rettore Università degli Studi di Bari), Angelo Roma ( Vice Segretario  Generale  Comune di Brindisi), Emilio Miccolis( Direttore sede brindisina  dell’ Università degli Studi di Bari, Paola  Perchinunno  dell’ Università di Bari.

 

Foto  e video di   Marcello Altomare

Scritto da Ferdinando Cocciolo

Scritto da Ferdinando Cocciolo

Giornalista - Dir.Resp. Flashback Magazine (Brindisilibera.it)

More Posts

Follow Me:
Facebook

Scritto da Ferdinando Cocciolo

Scritto da Ferdinando Cocciolo

Giornalista - Dir.Resp. Flashback Magazine (Brindisilibera.it)