Puglia.Romano: “Il ddl su 118 segna un grande risultato per la sanità pugliese”

Una nota del presidente della Commissione sanità Pino romano.
“Questa mattina si è svolta una seduta della commissione sanità di estrema importanza. Abbiamo licenziato infatti il disegno di legge sul Dipartimento di emergenza urgenza. Il 118 di fatto diventa la settima azienda sanitaria della Regione Puglia e incorpora tutti i sistemi di 118 presenti nelle diverse Asl provinciali.

Dopo aver lavorato alacremente nei mesi scorsi con audizioni del mondo medico, dei sindacati, delle associazioni di volontariato, degli operatori dei pronto soccorso delle varie ASL, siamo oggi arrivati a conclusione di un grande lavoro di ascolto di una platea enorme di soggetti che, con il loro contributo, hanno arricchito la discussione e fornito materiale prezioso per la discussione in Aula.
Un’operazione di valore che, dopo aver ammodernato il sistema a seguito dei tagli imposti dal Governo nazionale su posti letto ospedalieri e immesso nel sistema la parte della riabilitazione post acuzie, ora col 118 completa il modello. Finalmente, il paziente preso in carico dal ‘nuovo’ 118 (non più struttura a parte rispetto alla rete ospedaliera), può essere guidato nell’ospedale in cui la patologia espressa trova la risposta più giusta e immediata. Una legge importante dunque, che stabilizza e regola i vari gruppi di 118 volontari e convenzionati. Senza questo disegno di legge non si poteva in passato attuare i giusti controlli. Ora si formerà il personale medico e paramedico al meglio e si elimineranno situazioni precarie che mettevano a rischio la risposta medica d’urgenza”./comunicato

Arte Liberata  dal  Sequestro  al Museo
Intervista a Giovanna  Bozzi
Segretaria  nazionale  ANISA