Francavilla Fontana (Br).“ Musica, Arte, Cinema,Pittura “. “Via col vento”, la nuova iniziativa organizzata dall’ Associazione “La Casaccia” di Francavilla Fontana, dal 12 al 25 gennaio.

Saper  coniugare   ogni  aspetto  del  “fare cultura”  è molto importante per ogni realtà  e associazione, proprio nell’ essere in grado di rapportarsi  con e nel territorio.

E’  sempre stato, ad esempio, un obiettivo, un merito  dell’ Associazione  artistico – culturale   “La Casaccia” di Francavilla   Fontana  che  sabato  sera   ha   organizzato  l’ iniziativa  “ Via  col Vento”, presso   la propria sede( sita in Via  Capitano Di  Castri)  che è sempre più diventata, anche  e soprattutto, un luogo di incontro, scambi, idee, appunto  nel segno  del  “ fare cultura”  nel senso più nobile del termine.

Musica,  Arte, Cinema,  Pittura, dunque  gli  “ elementi  coniuganti” di   “Via col vento”  che  ha  visto  la proiezione  e concerto  per pianoforte di  colonne sonore da   film  :  Via col vento, Il  Padrino, Love   story  e  altro.  E   ancora puntuale  e  significativo è stato l’ impegno, non solo sotto il profilo organizzativo, del  Presidente Massimo  Ricchiuto   e il  Direttore  Artistico  Gennaro  Solferino.

In  ogni iniziativa  dell’ Associazione   “La Casaccia”, gli artisti  coinvolti  hanno sempre  trasmesso puntualmente  il proprio   “bagaglio  artistico – culturale”  ai cittadini presenti.  Così  è stato  nelle   Antologiche   dei  Maestri  Ilaria  Contaldi,  Rita   Maiani,   Massimo  Ricchiuto,  Gabriella   Viapiana,  che  saranno esposte nel contesto dell’ evento che sarà  dal 12 al 25  gennaio.

Insomma,  una  bella  serata  di  apertura dell’ iniziativa, tra  l’ altro  con la presenza   della pianista  internazionale  Aksinja  Gioia.

Memorial Melissa Bassi

Consegnate  dall’  Associazione   Legalità

e Sicurezza  presso il Liceo  Linguistico

Palumbo  7  lavagne    interattive, di cui una

alla Polizia  Penitenziaria – Interviste

BRINDISI-I bambini della Scuola Primaria dell’ infanzia Modigliani

diventano “cittadini” di Brindisi, con la loro “carta di identità” e

il loro entusiasmo trasmesso ai più grandi. Interviste