M5S A FASANO PER PARLARE DI RIFIUTI. LA SEN. L’ABBATE: “NECESSARIO CAMBIARE PROSPETTIVA E INTERVENIRE SULLA FILIERA DI PRODUZIONE DELLA MATERIA PRIMA”

Si è tenuto, ieri pomeriggio, a Fasano, presso la sala della Biblioteca comunale sotto l’Arco del Balì, l’evento sui Rifiuti, dal titolo “Da rifiuto a risorsa: il ciclo virtuoso dei rifiuti”, organizzato dal locale MoVimento 5 Stelle.

A relazionare sulla gestione dei rifiuti e i nuovi paradigmi d’intervento la se premette la Senatrice del M5S Patty L’Abbate, esperta di green economy.

 “La gestione dei rifiuti è un tema attuale e complesso. Il MoVimento ha da sempre spostato le regole di un vero e proprio “codice ambientale” e quelle relative al trattamento della materia e, poi del rifiuto, ne sono parte integrante. Questo settore è oggetto di adeguamento normativo secondo le nuove opportunità fornite dalla scienza in termini di recupero. Sono molto onorata di essere tornata nella mia Puglia e di poter parlare di un tema molto caro alla mia Regione e che ho affrontato molte volte nei miei studi e nella mia carriera” ha detto in apertura di intervento la Senatrice Patty L’Abbate, membro della Commissione permanente in materia di territorio, ambiente e beni ambientali.

“Quello che bisogna capire sui rifiuti e che siamo chiamati cambiare prospettiva e seguire nuovi paradigmi d’intervento. Partendo a monte, ovvero dalla loro produzione. L’obbiettivo, prima che lo smaltimento e la trasformazione dell’indifferenziato in energia, deve essere quello di dare vita più lunga ai prodotti eliminando l’obsolescenza programmata, perché in futuro, di rifiuti, se ne creino sempre meno” ha spiegato la senatrice esperta di green-economy. “L’intento degli interventi del MoVimento è quello di lavorare sulla filiera di produzione della materia, affinché si adegui a nuovi principi di “eco-design” a partire dall’estrazione della materia, alla lavorazione, al confezionamento: tutte attività che devono essere gestite in modo propedeutico al conferimento di una lunga vita alla materia perché possa essere facilmente recuperata, riutilizzata e riciclata. Trasformare la materia, il rifiuto, in energia produce emissioni, oltre al fatto che per sopperire a quello smaltimento bisognerà estrarre altra materia e produrre altri prodotti, appunto. Il tutto con dispendio di energie economiche e ricadute ambientali” ha argomentato più dettagliatamente L’Abbate, che affronta anche il tema occupazionale collegato a un nuovo paradigma del ciclo rifiuti.

“Questo metodo di gestione dei rifiuti crea anche più posti di lavoro perché si deve investire in manodopera locale per creare una sana gestione dei rifiuti e del loro recupero, piuttosto che in pochi operai per grandi impianti” ha concluso la rappresentante dei 5 Stelle al Senato che domani torna in Puglia per affrontare questi e altri temi insieme ai colleghi pentastellati, nell’evento pubblico di Fasano.

Presenti all’incontro anche il deputato Giovanni Vianello, membro della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e membro della Commissione Parlamentare di Inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, la consigliera regionale Antonella Laricchia e il consigliere comunale di Fasano Raffaele Trisciuzzi, da sempre in prima linea sul tema Rifiuti e Ciclo dei Rifiuti a livello regionale e fasanese.

BRINDISI.“A Cena con il Cuore”, grande iniziativa di

solidarietà organizzata presso l’ Istituto Alberghiero dall’

Associazione “ Cuore di Donna”./Foto e videointerviste