Mesagne, “ASPETTANDO SAN MARTINO”

Mesagne – Anche questo incontro è da inserirsi tra le numerose iniziative dell’azienda “I Giardini di San Biagio” che da tempo valorizza i prodotti biologici locali, a beneficio di quanti intendono conservare la buona salute anche con l’alimentazione. In questa occasione pietanze storiche e intrattenimento musicale tradizionale ricostruiranno lo scenario di una vita agreste, per rievocare sapori d’autunno legati alle abitudini alimentari di una volta e ancora oggi attuali, che vedono ingredienti a Km 0 appartenenti a contesti diversi diventare i protagonisti assoluti di profumi e sapori pronti ad entusiasmare i palati più fini.

E’ questo un messaggio genuino che si intende trasmettere, finalizzato a salvaguardare i sapori ormai quasi dimenticati e le tradizioni di un territorio ricco di cultura. Questa giornata di convivialità si svolgerà domenica 9 novembre 2014 a Mesagne, presso l’ex Convento dei Cappuccini.

Ore 12.00 Cocktail di benvenuto

Ore 12.30 Introduzione del dott. Argentieri
Con proiezione di slide riguardanti gli eventi “c’era una volta……la vendemmia” del … e del …

Ore 13.00 Pranzo a buffet

Il pranzo sarà allietato dalla voce di…….. con stornelli tipici salentini, e da interventi di Antonio Morleo e Mario Cutrì
(proverbi e modi di dire)

Il buffet sarà occasione di socialità e incontro alla riscoperta di vecchie tradizioni; il pranzo sarà accompagnato dal vino prodotto con le uve raccolte e pigiate dai partecipanti alle giornate della vendemmia. Le bottiglie potranno essere anche acquistate.

Per informazioni: ceraunavoltagsb@gmail.com tel. 3296734677.

Indirizzo ex convento dei cappuccini: via Reali di Bulgaria …


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.