Carovigno, OCCUPATA SIMBOLICAMENTE LA TORRE DI GUACETO

Domani, domenica 26 ottobre, sit in a Bufalaria

Dalla Torre saracena di Guaceto – cuore della protesta proprio al centro della Riserva – occupata “simbolicamente” sotto la pioggia e con il mare grosso intorno, si lancia un ultimo messaggio alle istituzioni e al tavolo di lunedì 27 ottobre.

Dalla riunione in programma lunedì il movimento di protesta aspetta solo la chiusura dello scarico con un gesto di responsabilità pubblica.

La Torre, simbolo della Riserva e del suo valore nel Mediterraneo, è pronta a diventare la casa dell’assemblea permanente della protesta. Il Forum è pronto a trasformare Torre Guaceto nel Parco informativo e permanente di come la Puglia distrugge il suo patrimonio e di come i cittadini sono capaci invece di costruire, anche controvento. Le istituzioni sono la montagna, i cittadini il topo.

All’orizzonte di Torre Guaceto, si vedono i primi storni in volo. La nuova stagione della Riserva è arrivata.

Domani, domenica 25 ottobre, alle ore 15.00-15-30 raduno al Parcheggio di Punta Penna Grossa per raggiungere in auto il depuratore di Bufalaria, dal quale parte la condotta. Prevista anche animazione e sensibilizzazione per i più piccini.