LECCE, ITALIAN CIRCUS SHOW, A LECCE LA PRIMA MONDIALE

Verrà presentato mercoledì 29 ottobre, alle ore 11, all’Open Space di Palazzo Carafa, lo spettacolo che esalta storia, genialità e stile Italiani

LECCE – Mercoledì 29 ottobre, alle ore 11, nella sala Polifunzionale Open Space di Palazzo Carafa, verrà presentato Italian Circus Show, lo spettacolo che fonde in maniera mirabile e innovativa cinematografia, danza, musica, canto, magia e circo. Di fatto la rappresentazione è un film senza soluzione di continuità che coniuga queste espressioni artistiche in novanta minuti mozzafiato. L’attenzione dello spettatore sarà attratta, come in una partita di tennis, da un lato all’altro del palcoscenico in maniera spaziale: effetti scenici, ardite coreografie, bel canto, acrobazie aeree, luci in 3D, avveniristici fasci laser.


La prima mondiale dello show si terrà a Lecce, al teatro Politeama Greco. Gli spettacoli saranno rappresentati dal 24 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015.
Alla conferenza stampa di presentazione di Italian Circus Show prenderanno parte il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, l’assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Lecce, Andrea Guido, Antonio Gerotto, regista dell’Italian Circus Show, già famoso e apprezzato regista televisivo per importanti produzioni Rai e Mediaset, il Mago Heldin, mago narratore dell’Italian Circus Show, attore teatrale di fama internazionale già famoso in Italia per le numerosissime performances in diversi format televisivi Rai e Mediaset, Ugo Rocchi, amministratore unico del gruppo Zoosafari, da sempre promotore di eventi di intrattenimento dalla forte connotazione culturale e Gianfranco Delle Rose, manager dell’Italian Circus Show.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.