TARANTO, Coordinamento Provinciale a Taranto del Labdem al quale ha anche partecipato il Coordinatore Regionale Mino Carriero

Tempo di Primarie nel Centro Sinistra ( oramai, quasi ci siamo, 30 novembre), di organizzare progetti e coalizioni per le Regionali 2015, e si muovono anche il Partito Democratico e il Labdem, che rappresenta in sostanza “ l’area riformista” del partito guidato da Matteo Renzi ed ha in Gianni Pittella il suo leader. Si è svolto il Coordinamento Provinciale del Labdem Taranto, al quale ha anche partecipato il Coordinatore Regionale Mino Carriero.


Tempo di Primarie nel Centro Sinistra ( oramai, quasi ci siamo, 30 novembre), di organizzare progetti e coalizioni per le Regionali 2015, e si muovono anche il Partito Democratico e il Labdem, che rappresenta in sostanza “ l’area riformista” del partito guidato da Matteo Renzi ed ha in Gianni Pittella il suo leader.
In questi giorni in pieno fermento il Labdem Puglia, di cui è coordinatore regionale Mino Carriero ( tra l’ altro componente della segreteria regionale Pd), e le varie realtà pugliesi, con i vari coordinamenti provinciali. E’ il caso del Coordinamento Provinciale del Labdem Taranto( a cui ha quindi partecipato Mino Carriero) che si è svolto presso la sede dell’associazione in via Puppino, 8/b, alla presenza del Responsabile Nazionale d’Organizzazione Mino Carriero, del Coordinatore Provinciale Piero Bitetti e di numerosi quadri e dirigenti politico istituzionali del PD dei comuni della provincia di Taranto e del Comune capoluogo. Sono stati individuati i temi sui quali impegnare nei prossimi mesi Labdem anche alla luce delle primarie del PD e delle elezioni regionali pugliesi nelle quali Labdem non mancherà di esprimere il proprio originale contributo di merito.
“ LabDem si propone come punto di riferimento per coloro che intendono contribuire attivamente a definire un progetto progressista, innovatore e riformista del Partito Democratico che con slancio e nuovo vigore deve esprimersi nel paese a partire dalle prossime elezioni regionali, sostenendo una personalità forte e rappresentativa del Mezzogiorno d’Italia come quella di Michele Emiliano”, ha detto Piero Bitetti Presidente del Consiglio Comunale di Taranto e Coordinatore provinciale di Labdem aprendo il dibattito.
Ha concluso i numerosi interventi che hanno arricchito il dibattito Mino Carriero, segreteria regionale del PD e responsabile organizzativo nazionale di Labdem: “trovare soluzioni condivise a problemi comuni, che possono esprimere sinergicamente tre regioni, Puglia Calabria Basilicata che si affacciano lungo l’arco jonico, può efficacemente tradursi in un progetto condiviso allo scopo di migliorare le condizioni di vita e valorizzare le Comunità di riferimento, promuovendo occasioni di lavoro per i giovani; valorizzando finalmente le potenzialità di un Porto punto di riferimento della macro regione Jonica e dei Territori del Mezzogiorno; promuovendo l’uso di strumenti di accelerazione del processo d’integrazione europea, in particolare, degli Investimenti Territoriali Integrati, dei Piani di Azione Congiunti, allo Sviluppo Locale di tipo Partecipativo”.
Più il tempo passa, al di là delle realtà locali, maggioranze che coinvolgono il Partito Democratico ( che ha sicuramente in se’ la valenza di un dibattito generale che coinvolge i vari gruppi) e più ci si rende conto del ruolo importante dei Labdem, funzionale alla realizzazione di una politica qualitativa e diversa.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.