BARI, Avanti i Giovani: le politiche innovative per il futuro della Puglia

“Avanti i Giovani: Lavoro, Partecipazione, Innovazione”: il tour programmatico di Dario Stefàno si arricchisce di un ulteriore tassello. L’appuntamento è per domenica 16 novembre 2014, presso Officina degli Esordi di Bari, in via F. Crispi,5  a partire dalle 10.30.

Un’intera giornata, uno spazio autogestito dagli stessi partecipanti e tre tavoli (Spazi Pubblici, Formazione, Giovani Imprese) intorno ai quali si intrecceranno storie, background differenti ed esperienze, con l’obiettivo di contribuire alla costruzione di politiche pubbliche  innovative. Ci si confronterà su cultura, innovazione sociale, cooperazione ma anche coworking, networking e start up insieme ai mentor e ai facilitatori selezionati e convocati per guidare e coadiuvare le attività ai tavoli. Elisabetta Salvati, delegata Astor per il Mezzogiorno, Sabrina Sansonetti, manager e innovatrice sociale, Dario Carrera e Domenico Ioppolo sono solo alcuni dei nomi. “Le politiche giovanili pugliesi – commenta Dario Stefàno – sono un riferimento e una buona pratica in Italia e in Europa. Qui abbiamo sperimentato con un certo coraggio e prodotto buoni risultati. Ma questo non significa che non dobbiamo rimettere quotidianamente in discussione il sistema e i processi. Occorre misurarsi con il contesto sociale e economico e le ambizioni dei giovani, due variabili che cambiano continuamente e capire come migliorarsi”Alla fine della giornata le proposte verranno consegnate a Dario Stefàno (orario previsto le 16.30).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.