BARI, RETE EMERGENZA-URGENZA: ROMANO, “DOPO MIA SOLLECITAZIONE PENTASSUGLIA CONFERMA VOLONTÀ REVISIONE DELIBERA ASL BRINDISI SU CHIUSURA PRONTO SOCCORSO SAN PIETRO, FASANO E MESAGNE; E ANNUNCIA CHE RECEPIRÀ EMENDAMENTI CHE PRESENTERÒ A RIORGANIZZAZIONE RETE”

Una dichiarazione del capogruppo Pd alla Regione Puglia , Pino Romano:

“Dopo aver evidenziato all’assessore regionale alla Sanità, Donato Pentassuglia, la illegittimità della delibera con cui la Asl di Brindisi ha declassato i Pronto soccorso di San Pietro Vernotico, Fasano e Mesagne, l’assessore ha riconosciuto, oggi in Commissione Sanità, la irritualità del procedimento adottato dalla Asl di Brindisi e ha confermato che l’attuazione della riorganizzazione della rete emergenza-urgenza avverrà solo con specifiche delibere di giunta regionale che riguarderanno ogni singolo territorio. A tal proposito l’assessore ha confermato la volontà di recepire gli emendamenti alla delibera di riorganizzazione della rete emergenza-urgenza, che verranno presentati in Commissione”.

“La dirigenza della Asl di Brindisi – ricorda Romano – ha agito illegittimamente dando esecutività, il 12 novembre, alla delibera sulla riorganizzazione della rete-emergenza urgenza approvata dalla Giunta regionale il 28 ottobre ma notificata ai direttori generali delle Asl solo il 14 novembre. La delibera regionale, dunque, che non è stata neppure pubblicata sul Burp (lo sarà infatti il prossimo 19 novembre), è stata recepita in piena autonomia e in difformità con la legge dalla Asl di Brindisi. In base a quale principio, ci chiediamo, la Asl brindisi, unica in Puglia, ha recepito la delibera regionale dandole esecutività il 12 novembre, in condizioni di palese illegittimità?”.

”A questo punto – prosegue Romano – chiedo al presidente Vendola, in questa situazione di interregno e di azioni amministrative temerarie e provocatorie da parte direzione generale, che hanno solo obiettivo di creare disservizio al sistema e ai cittadini in quanto pazienti, di chiudere quanto prima il rapporto con la direzione generale della Asl Brindisi”.

“Inoltre – precisa – annuncio che sto depositando formali emendamenti alla delibera di Giunta regionale sulla riorganizzazione della rete emergenza-urgenza, che ripristinano i Pronto soccorso di San Pietro, Fasano e Mesagne. Questo, per quanto riguarda la provincia di Brindisi. Mentre, per quanto riguarda le altre province, si aggiungeranno altri emendamenti che interessano le altre province”.

“Ricordo inoltre – conclude Romano – che il declassamento dei Pronto soccorso dovrà avvenire in coerenza con il riordino della rete ospedaliera, riordino che allo stato attuale ancora non c’è e che lo stesso assessore Pentassuglia ha rimandato a data da destinarsi. E ricordo infine che il riordino della rete emergenza-urgenza è un atto di programma generale cui seguiranno provvedimenti di Giunta per i singoli territori, attraverso una delibera che ancora non c’è”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.