LECCE, ACCELERATORE LINEARE, “VICINI AL TRAGUARDO

La soddisfazione del sindaco Perrone dopo l’apertura del bando per l’acquisto del rivoluzionario macchinario per combattere i tumori

“Siamo felici che questo percorso sia arrivato vicino al traguardo finale dopo aver intrapreso una battaglia in nome del diritto alla salute. Dopo aver ascoltato le testimonianze di alcuni pazienti malati di cancro siamo stati i primi a sollevare questa vicenda.

Per questo accolgo con un pizzico di orgoglio e con grande soddisfazione per i benefici che potrà trarne la comunità salentina l’avvio della procedura negoziata con cui l’Asl Lecce intende dotare il Vito Fazzi di Lecce di un acceleratore lineare di nuova generazione con l’auspicio che questo possa essere il primo passo di un nuovo rapporto tra Istituzioni, improntato al benessere del cittadino soprattutto quando si ha a che fare con problematiche di tipo socio-sanitario. L’utilizzo di questa nuova apparecchiatura altamente tecnologica e innovativa consentirà di combattere il cancro con risultati eccezionali evitando che centinaia di pazienti salentini siano costretti a ricorrere alle cure mediche trasferendosi nel Settentrione d’Italia: d’ora in avanti potranno affidarsi alle alte professionalità mediche e paramediche che operano all’interno delle strutture sanitarie del nostro territorio”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia  Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi.

Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland,  non percedendo  provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una  donazione..Ti ringraziamo per l'attenzione.