L.ELETTORALE: ROMANO, “MA QUALI ACCORDICCHI. QUI E’ SEL CHE NON VUOLE UN NUOVO TESTO”

“E’ stata proprio Sel a dire di no alla ipotesi di un gruppo di lavoro ad hoc, a chiedere il voto a maggioranza in Commissione, e ora dice no anche al voto in Aula: ci viene il dubbio che siano loro a non volere una nuova legge elettorale”. Lo sottolinea il capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Pino Romano.

“Ma quali accordicchi e benevolo lasciar stare”, aggiunge riferendosi alla nota conguinta di Sel e Ppv, “qui si tratta di riconoscere la volontà dei cittadini e non quella di chi pensa solo a portare avanti gli interessi del proprio partito. Questi sì che sono accordicchi, ma a noi non interessano”. “Quello che ci sta a cuore – ribadisce Romano – è che la legge elettorale sia il più possibile condivisa, al fine di rispettare la volontà dei pugliesi che chiedono una chiara rappresentatività della classe dirigente”. “E poi – prosegue Romano – il Pd non rinuncia di certo ai capisaldi su cui ha costruito, insieme ai cittadini, la propria proposta di legge elettorale: doppia preferenza, parità di genere e soglia di sbarramento”. “Noi – ricorda – siamo per la soglia del 4% ma abbiamo dato la nostra disponibilità a discutere, proprio in nome della ricerca di un’ampia convergenza. Convergenza che invece, a quanto pare, si sta tentando di evitare imponendo pericolosi rallentamenti”. “Se la Commissione non licenzierà la legge elettorale entro l’apertura della sessione di Bilancio – ricorda Romano –  alla ripresa dei lavori raccoglierò le firme necessarie per portare in Consiglio, entro gennaio, il disegno di legge della Giunta”. “A Sel – conclude Romano –  che pare voglia riattivare polemiche nella maggioranza, suggeriamo di concentrarsi sul suo radicamento,  piuttosto che insinuare sospetti sul Pd che invece lavora alla luce del sole e per il bene della Puglia”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.