IL CORTOMETRAGGIO “CRATTA” SI AGGIUDICA DUE PREMI INTERNAZIONALI

Le stelle della creatività salentina brillano ancora una volta e lo fanno su un palcoscenico d’eccezione: il “Festival Internazionale del Cortometraggio Cortodino – Dino De Laurentiis” di Napoli.

La kermesse è stata sbancata dal regista salentino Fausto Romano che, con il suo “Cratta”, si è aggiudicato ben due premi: miglior regia e miglior musica.

La scelta di quest’ultima è ricaduta su i brani degli Opa Cupa del maestro Cesare Dell’Anna, un altro salentino doc, capace di dar voce e suono alle riprese scelte dal regista.

“Cratta” è un cortometraggio scritto, diretto e interpretato da Fausto Romano e prodotto da FAUST cinema-teatro-scrittura con il sostegno di Apulia Film Commission. Un’esaltazione dell’arte salentina in toto, dalla regia alle musiche, passando per gli attori, le comparse e le location, ricercate in un viaggio tra i meandri del Salento; i vicoli di Aradeo, Soleto, Melpignano, Galatina e Martano sono infatti la cornice in cui si tessono le vicende raccontate da Romano grazie anche ad un cast artistico e tecnico puramente salentino.

La storia è ambientata in un piccolo paese, dove una chiesa e un bar si contendono le sorti degli abitanti divisi tra Dio e la Fortuna, mentre il giovane Paolino (Fausto Romano) cerca disperatamente delle offerte per la festa patronale dedicata alla Madonna. Questo rappresenta il motivo per il quale scaturiscono la maggior parte delle scene, al confine tra l’ironia e il grottesco, in cui le immagini e le musiche raccontano una storia di cui sono protagoniste.

Guardando “Cratta” si viene rapiti dalle splendide musiche di Cesare Dell’Anna e i suoi Opa Cupa dei quali è stata esplorata e selezionata l’intera discografia, scegliendone numerosi brani. Dalla travolgente “Byala Stala” a “Kolo”, passando per “Chiari di Luna” e “A Tubo”, le musiche di Dell’Anna racconta una storia che si sovrappone a quella del registra Fausto Romano, dando vita ad un’opera originale e brillante. Il successo a livello internazionale, consolida ancora di più il legame tra il musicista e il regista che stanno già programmando la proiezione del cortometraggio alla “Casa della Musica – Livello 11/8”, contenitore culturale e crocevia di creatività nel Salento.

Il regista con il suo “Cratta” porta a casa due premi importantissimi che hanno la firma del Salento, quello creativo e di qualità, che con i suoi figli raccoglie un altro attestato di eccellenza a livello mondiale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.