CATTURATO A LECCE LATITANTE REFERENTE SCU. ARRESTATA ANCHE UNA DONNA PER FAVOREGGIAMENTO.

A LECCE, I CARABINIERI DEL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL REPARTO OPERATIVO DEL COMANDO PROVINCILE DI BRINDISI, UNITAMENTE AL PERSONALE DEL COMANDO PROVINCIALE DI LECCE, HANNO TRATTO IN ARRESTO MONTEFORTE ALESSANDRO, CLASSE 1974 RESIDENTE A CELLINO SAN MARCO, PREGIUDICATO, LATITANTE DAL 27 AGOSTO 2014, REFERENTE DELL’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE DENOMINATA “SACRA CORONA UNITA”,

CLAN “VITALE – PASIMENI – VICENTINO”, PER IL COMUNE DI CELLINO SAN MARCO E SAN PIETRO VERNOTICO.

IL PREDETTO È DESTINATARIO DI UN ORDINE DI ESECUZIONE PER LA CARCERAZIONE EMESSO DALLA PROCURA GENERALE DELLA REPUBBLICA PRESSO LA CORTE DI APPELLO LECCE, POICHÉ RITENUTO RESPONSABILE DI ESTORSIONE AGGRAVATA IN CONCORSO CON L’AGGRAVANTE DEL C.D. METODO MAFIOSO, E CONDANNATO A 4 ANNI E 3 MESI DI RECLUSIONE, NONCHÉ TRATTO IN ARRESTO IN FLAGRANZA REATO PER DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI.

NEL MEDESIMO CONTESTO È STATA TRATTA IN ARRESTO IN FLAGRANZA REATO MASI FEDERICA, CLASSE 1991 RESIDENTE A SAN PIETRO VERNOTICO, PER FAVOREGGIAMENTO PERSONALE E DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEEFACENTI.

L’ATTIVITÀ INVESTIGATIVA FINALIZZATA ALLA RICERCA DEL LATITANTE CONSENTIVA IL SUO RINTRACCIO PRESSO UNA ABITAZIONE LOCATA, IN LECCE, DALLA PREDETTA DONNA CON CUI SI TROVAVA IL LATITANTE.

NEL CORSO DELLA PERQUISIZIONE PERSONALE E LOCALE, I CITATI MALFATTORI SONO STATI TROVATI IN POSSESSO DI 165 GR. COCAINA, DI CUI 15 GR. GIÀ DIVISA IN DOSI, E 7.300,00 € IN CONTANTI, PRESUMIBILE PROVENTO DELL’ATTIVITÀ DI SPACCIO, SOTTOPOSTI A SEQUESTRO.

NELLO STESSO AMBITO SONO STATE ANCHE SEQUESTRATE DUE AUTOVETTURE, PRESE A NOLEGGIO DAI SUDDETTI, E UTILIZZATE PER GLI SPOSTAMENTI DEL MONTEFORTE NEL CORSO DELLA LATITANZA.

GLI ARRESTATI, DOPO LE FORMALITÀ DI RITO, SONO STATI ASSOCIATI ALLA CASA CIRCONDARIALE DI LECCE.