San Pietro Vernotico, Pinto: La mia politica? È a costo zero

Fare una politica a costo zero? Si può fare, ne sono convinto. Da quando ho intrapreso il mio percorso politico, lo stesso che nel 2010 mi ha condotto nell’aula del Consiglio comunale di San Pietro Vernotico, ho avuto modo di constatare quanto sia fattibile che una personalità pubblica, un politico nel qual caso, possa aiutare a far risollevare le sorti del
proprio paese senza gravare sulla tasche dei cittadini.

Da allora, infatti, benché seduto fra i banchi dell’opposizione, mai sono retroceduto dinanzi ad una buona proposta di costruttiva utilità per la collettività sanpietrana. Ad oggi, considerato quanto la mia qualità si misuri nell’assise di maggioranza di Pasquale Rizzo, avverto in me una più forte responsabilità che mi conduce ad un’attiva partecipazione propositiva per il bene del mio paese e del mio territorio. Proprio per questo motivo, sento l’esigenza di adoperarmi al fianco dei miei concittadini, ma di farlo senza fini speculativi di sorta né per un arricchimento economico personale. L’ esperienza politica che ho maturato sinora mi ha mostrato come sia realmente possibile contribuire all’amministrazione della res pubblica a reale costo zero sia per il
politico che per il cittadino. È questa la strada che ho deciso di intraprendere nuovamente per i prossimi mesi che verranno e per le collaterali opportunità che mi si presenteranno in qualità anche di consigliere alla Provincia di Brindisi: rifiuterò qualsiasi tipo di contributo che potrebbe spettarmi. Lo faccio in maniera totalmente disinteressata, senza la presunzione di chi vorrebbe impartire una lezione moralistica: lo faccio in virtù ed in funzione di testimonianza, affinché anche i miei colleghi possano magari, assieme a me, riflettere su un nuovo modo di fare politica, che sia avulso ancora di più da ogni tipo di conquista personale e rivolto soltanto al bene collettivo delle nostre comunità.