Cobas Brindisi, 2 licenziamenti ospedale perrino

Il Sindacato Cobas del Lavoro Privato insieme a Cgil,Cisl,Uil , organizza  un presidio di  protesta per Lunedì 15 Dicembre alle ore 9,00 davanti la Direzione Provinciale del Lavoro di Brindisi in via Appia.

Il presidio si svolge in concomitanza del tentativo di conciliazione presso la Direzione Provinciale del Lavoro relativa al licenziamento d i 2 lavoratori che lavorano per la Gemeaz Elior alla mensa dell’Ospedale Perrino.

 I   lavoratori interessati al licenziamento sono  tutti e due  Responsabili Sindacali Aziendali per il Cobas all’interno delle mense ospedaliere gestite da Gemeaz Elior.

Già da questo  si evince l’aspetto meramente pretestuoso e vendicativo nei confronti di chi qualche volta ha saputo dire No alle richieste aziendali.

Questa forte risposta unitaria sindacale nasce quindi dalla consapevolezza che lo scopo di questi 2 licenziamenti ,  secondo noi fortemente illegittimi , è quello di intimidire tutti i lavoratori e di costringerli a lavorare in condizioni sempre più disastrose.

Questo avviene in un momento in cui tutte le organizzazioni sindacali in questi giorni sono impegnate , anche se con modalità diverse , a contrastare il peggioramento delle leggi di tutela dei posti di lavoro contro l’arroganza e la protervia padronale.

In questo si usa addirittura la legge Fornero del 2012 ,relativa ai licenziamenti per giustificato motivo oggettivo , quando non ne esistono le benché minime  condizioni applicative.

Ma i nuovi padroni francesi della Gemeaz , la multinazionale Elior, non sono nuovi ad episodi alquanto discutibili.

Ad esempio in una mensa Telecom a Roma i lavoratori in sciopero sono stati sostituiti da lavoratori assunti da agenzie interinali.

In quella occasione solo la calma e la determinazione dei lavoratori in sciopero ha evitato uno scontro fisico e la guerra tra poveri.

In questo caso la Gemeaz Elior parla di una ristrutturazione aziendale all’interno della mensa del Perrino , cosa di cui l’Asl non sa assolutamente niente.

Solo pochi giorni prima  la Gemeaz Elior si era incontrata con la direzione Asl di Brindisi non facendo riferimento a questi problemi ,che adesso sceglie come motivazione per il licenziamento.

Addirittura l’appalto della Gemeaz Elior , per la preparazione e distribuzione dei pasti negli ospedali della provincia di Brindisi , finisce tra poche settimane e si va verso una nuova gara .

Una vera e propria provocazione quindi contro i lavoratori della mensa dell’ospedale Perrino di Brindisi che deve essere respinta al mittente .


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.