BRINDISI, Nubile protesta lavoratori stipendi

Il Sindacato Cobas del Lavoro Privato ha dichiarato lo stato di agitazione dei 46 lavoratori della ditta Nubile ,che operano nel ciclo dei rifiuti tra impianto Cdr e discarica di Autigno .

La ditta  ha comunicato questa mattina alla nostra organizzazione sindacale nel corso di un incontro che gli stipendi e la tredicesima non possono essere pagati per mancanza di fondi disponibili.

Afferma di vantare un credito dai diversi comuni con cui ha rapporti lavorativi per  circa 4 milioni di euro , rendendo la situazione insostenibile dal punto di vista economico e casse vuote.

Il Sindacato Cobas ha deciso di porre il problema dei mancati pagamenti alla attenzione della opinione pubblica , attraverso   una iniziativa  di sensibilizzazione e ricerca di sostegno presso   gli Enti Locali e la Prefettura di Brindisi .

In queste ore il Sindacato Cobas realizzerà quindi una richiesta di incontro a Comune , Provincia , Prefettura .

Giovedì 18 Dicembre 2014 , i lavoratori si recheranno in delegazione a Comune , Provincia , Prefettura nella speranza e convinzione di essere ricevuti data la particolare situazione che si è venuta a creare.

Situazione particolarmente avvertita dai lavoratori per il clima natalizio e dalla necessità di dare alle proprie famiglie un sereno Natale e Anno Nuovo.

La lotta si intensificherà nei prossimi giorni qualora non ci siano da parte dell’azienda risposte positive.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.