Comune di Brindisi, Taglio pini rione Casale

In relazione al taglio dei pini situati nel piazzale superiore del monumento al marinaio, sospeso nella giornata di ieri, si fa presente che nella mattinata di ieri è stato effettuato un sopralluogo ricognitivo dall’Assessore ai Lavori Pubblici Cosimo D’Angelo, dall’assessore all’Ecologia ed Ambiente Antonio Monetti, dall’agronomo del Comune dott. Giovanni Nardelli e dall’ing. Antonio Iaia al termine del quale si è preso atto che alcuni pini più vecchi rappresentano un effettivo pericolo per eventuali cadute accidentali degli alberi stessi, ma che l’eliminazione sistematica avvenuta anche negli anni passati, senza un progetto di ristrutturazione del verde esistente ha solo ed esclusivamente degradato un’area monumentale di elevato valore sociale e culturale.

Pertanto, è stato commissionato ai tecnici comunali un progetto urgente di valorizzazione e ristrutturazione dell’area verde soprastante al Monumento che preveda la messa in sicurezza degli alberi più vecchi e pericolosi in un’ottica di messa a dimora di nuove piante di specie autoctone ed appartenenti alla macchia mediterranea.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.