BRINDISI, RIPIANO PERDITE MULTISERVIZI, GRUPPI DI CENTRODESTRA: LA SOCIETÀ NON SARÀ LIQUIDATA PERCHÈ TUTTO QUELLO CHE AVEVAMO PROPOSTO SI È REALIZZATO

SAREBBE BASTATO ASCOLTARE PRIMA LE NOSTRE PROPOSTE E CONSALES E LOMARTIRE NON AVREBBERO PERSO TEMPO  “La vicenda del ripiano delle perdite della Brindisi Multiservizi si chiude positivamente e la società non sarà liquidata. Il conferimento degli immobili era nelle nostre iniziali proposte che, all’epoca, non furono ascoltate. Se solo l’Amministrazione ci avesse ascoltato non avremmo perso tutto questo tempo. E quindi, come capita spesso, anche su questo avevamo ragione”.

Intervengono così i Gruppi consiliari di Forza Italia, Futuro e Libertà, Brindisi Avanti Veloce, la Puglia prima di tutto e Movimento Regione Salento sulla vicenda del ripiano del bilanci degli anni precedenti della Brindisi Multiservizi.

“Siamo stati oggetto di strumentalizzazione politica, non siamo stati ascoltati e accusati di esserne la causa quando, invece, la gran parte dell’indebitamento parte del 2012 in poi, periodo in cui non governava più il centrodestra. Il fatto che l’Assessore al Bilancio non abbia avuto la capacità di ascoltarci e sia andata dritta, invece, verso la liquidazione della società salvo poi essere smentita su tutti i fronti, dimostra la inadeguatezza e conferma la opportunità delle sue dimissioni”.

COMUNICATO STAMPA DEI GRUPPI DI FORZA ITALIA, FUTURO E LIBERTÀ, BRINDISI AVANTI VELOCE, LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO E MOVIMENTO REGIONE SALENTO


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.