ROMA, L’on. Giorgia Meloni ha, nella giornata di ieri, ritirata la interrogazione parlamentare riguardante il Porto di Brindisi presentata alla Camera dei Deputati.

L’intervento della Presidente di Fratelli d’Italia era stato determinato da informazioni imprecise e tendenziose che, alla opportuna verifica e confronto attraverso i rappresentanti locali e nazionali di riferimento del territorio, si sono rivelate insussistenti nelle tesi formulate e nelle ipotesi espresse.


Con grande onestà intellettuale l’on. Giorgia Meloni ha preso atto dei seguenti dati oggettivi:
che la concessione demaniale alla Grimaldi nel porto di Brindisi non preclude ad altri operatori interessati lo scalo;
che la stessa Grimaldi vuole investire a Brindisi per creare un sistema logistico integrato con maggiori occasioni per un aumento dello scambio di traffico e delle coincidenze marittime;
che la concessione non diminuirebbe la possibilità di acquisire nuovi traffici con meccanismi di turnazione come già avviene a Genova e Venezia;
che il porto di Brindisi non perderebbe il ruolo strategico di porto ro-ro con il potenziamento del corridoio Adriatico come già inserito nell’ultima bozza del piano di riforma del Piano Generale dei Trasporti.
Interventi che premiano Brindisi attraverso la progettualità della Autorità Portuale di Brindisi in ogni sua espressione organizzativa ed istituzionale, permettendo anche di vedere a breve intensificati i collegamenti con Albania e Turchia e ulteriormente confermati quelli con Igoumenitsa, fondamentali non solo per noi, ma anche per la Grecia.
Sono questi, in parte preponderante, le motivazioni che hanno determinato il ritiro della interrogazione parlamentare, riconoscendo così da parte di Fratelli d’Italia il sostegno dovuto ad ogni azione che unitariamente il Centrodestra può esprimere a favore di un Porto per il quale con l’esperienza della Amministrazione Mennitti si è voluti ripartire, liberi da qualsiasi subalternità ad altri porti della piattaforma pugliese.

Per il Coordinamento Provinciale e Cittadino di Fratelli d’Italia
Sen. Michele Saccomanno-dirigente nazionale


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.