Bari, , ordine del giorno diffuso dai dipendenti della Provincia di Brindisi dopo gli incontri tenuti ieri presso l’Ente con i diversi rappresentanti dei livelli politico-istituzionali nel corso dell’Assemblea permanente. verbale relativo all’incontro con l’Assessore Regionale Leo Caroli che ha esposto alla platea dei lavoratori e delle OO.SS.

L’Assessore al Lavoro e al Personale, Sig. Leo Caroli, in rappresentanza della Regione Puglia, in data odierna, ha incontrato una rappresentanza del personale delle Province pugliesi in agitazione contro i tagli del Governo alle Province che stanno mettendo in discussione gli attuali livelli occupazionali delle stesse.

La rappresentanza è stata accompagnata dalle delegazioni sindacali regionali CGIL, CISL e UIL.

L’assessore, preso atto delle preoccupazioni dei lavoratori e delle rappresentanze sindacali circa il processo di riordino del sistema delle autonomie locali disposto dalla Legge 56/2014 la cui attuazione rischia di produrre un traumatico impatto sui livelli occupazionali delle Province a causa dei tagli alle stesse previsti dalla Legge di stabilità nazionale e, raccolte le loro sollecitazioni, si impegna:

ad adottare in G.R., entro fine anno, il ddl di riordino delle funzioni di competenza regionale di cui alla L.R. n. 56/2014;

ad inviare alle segreterie sindacali regionali le mappature delle funzioni e delle relative risorse predisposte dalle Province pugliesi;

a condurre una forte iniziativa politica della Regione contro i tagli alle Province previsti dalla Legge di stabilità che inibiscono un corretto riordino delle funzioni del sistema delle Autonomie Locali, secondo lo schema individuato dalla legge 56/2014 che prevede la corrispondenza tra funzioni, risorse e personale;

a convocare, entro il 2014, un tavolo per la firma del protocollo d’intesa tra la Regione Puglia, i Sindacati, l’UPI e l’ANCI relativo alle problematiche del riordino delle funzioni regionali.

VERBALE DELLA RIUNIONE (Caroli)

22 dicembre 2014

Nel corso dell’Assemblea permanente del Personale contro le modalità di riordino delle Province previste nella Legge di stabilità, iniziativa che vede da Venerdì 19 dicembre i lavoratori e le OO.SS. occupare la Sala del Consiglio della Provincia, si è tenuto, nel pomeriggio odierno, un’incontro tra i lavoratori, i rappresentanti sindacali, il dott. De Magistris, Direttore Generale dell’Ente, e l’Assessore Regionale al Lavoro Leo Caroli.

Dopo aver ascoltato le preoccupazioni dei lavoratori e delle Organizzazioni Sindacali circa l’assenza, al momento, di certezza delle risorse economiche che possano assicurare i servizi ai cittadini e garantire i livelli occupazionali e salariali, l’Assessore Caroli ha rappresentato un clima d’incertezza e confusione normativa che condiziona ed inibisce anche l’iniziativa politica. Tanto porta anche la Regione Puglia alla piena condivisione delle problematiche evidenziate dalle Organizzazioni Sindacali in merito alla Legge n. 56/2014.
Tale Legge è stata, peraltro, immediatamente impugnata per incostituzionalità dalla Regione e in Febbraio potrebbe essere anche cassata.
Nonostante ciò la Regione rispetterà quanto previsto dalla Legge. Lo specifico disegno di Legge è già stato predisposto per essere portato in Consiglio entro il 31 dicembre 2014.
L’impegno politico della Regione è finalizzato alla continuità di tutti i servizi sin’ora erogati dalla Provincia unitamente alla garanzia degli attuali livelli occupazionali.
Di suo la Regione Puglia, nonostante i tagli continuerà ad assicurare le risorse economiche garantite sin’ora alle proprie deleghe.
Infine l’Assessore Caroli ha ribadito quanto sottoscritto con le OO.SS. Regionali a Bari il 19 dicembre u.s. il cui documento si allega quale parte integrante del presente verbale.

ordine del giorno provincia di Brindisi-1


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.