“LE PIETRE DELLA MEMORIA” : SANAPO A CACCIA DI TESTIMONIANZE TEMPLARI IN EUROPA E A BRINDISI. PRESTO IL LIBRO IN TUTTO IL MONDO

Promette sicuramente un nuovo dibattito storiografico il nuovo libro di Federico Sanapo, 26 anni e giovane scrittore e studente di Archeologia  all’Università di Bari. E’ freschissima infatti la sua nuova pubblicazione dal titolo “Le Pietre della Memoria” edita da YouCanPrint Edizioni di Tricase.

Il libro ripercorre le vicende storiografiche dell’Ordine Templare in Europa e in Puglia, soffermandosi anche su quel che rimane delle testimonianze Templari nella città di Brindisi, e andando a ricercare grazie ai documenti e alle mappe topografiche, i luoghi salienti che i Templari avrebbero frequentato a Brindisi. “Sono state molte le scoperte”- afferma Federico” – “sopratutto grazie alla competenza di chi mi ha aiutato in questo percorso editoriale, non facile. Un percorso, che giunge a maturazione dopo mesi e mesi di contatti con l’editore che da subito si è mostrato affascinato all’argomento trattato nel libro” chiosa Federico. Sanapo è già noto per i suoi studi Templari in Italia, studi che hanno da sempre fatto “scalpore” per le sue teorie “anti-storiche ed esoteriche” nel mondo accademico, ma che li sono valse numerosi riconoscimenti nazionali come il “Premio Nazionale Ricerca nel Mistero” di Roma 2013, per la ricerca sulla simbologia del tempio di San Giovanni al Sepolcro a Brindisi. “Nei miei lavori non mi occupo di esoterismo, ma di copertina le pietre della memoria-simbolismo religioso al più, ne di teorie anti-storiche” afferma Federico -“mi occupo semplicemente di analizzare la storia dalla parte “degli sconfitti” , di confutare documenti e metterli in relazione con ciò che dicono le testimonianze monumentali e archeologiche del territorio preso in esame. Non mi reputo di certo un professore o dottore, come molti mi hanno accusato, ma so di avere solo una passione genuina per la storia di questi uomini d’arme che hanno lottato e sofferto per la causa di Cristo, e poi brutalmente sono stati fatti sparire dalla Storia”. A tal proposito sono molte le novità su questo aspetto rintracciate da Sanapo negli Archivi e nei documenti: “Su questo non anticipo nulla, ma posso solamente dire che anche semplicemente leggendo i documenti e poi metterli in relazione con i fatti storici avvenuti tra 1307-1314, e anche molto prima, si evince una “premeditazione” da parte dei Potenti, di voler mettere a tacere l’Ordine. A Brindisi invece i Templari, sembrano aver avuto un ruolo di primo piano fin dal loro insediamento in città nel 1096 in epoca Normanna, e molte sono le testimonianze a supporto di questa ipotesi storica. “Grazie alle indagini topografiche in città, durate svariate mesi, con alcuni collaboratori siamo riusciti a rintracciare a ridosso dell’attuale Via Carmine, tratti di quella che abbiamo ipotizzato essere proprio la domus templare, da una serie di considerazioni, anche di carattere storico sulla zona, e ovviamente documentale e archeologico”. Quelle di Sanapo, sono ovviamente tutte delle ipotesi storiche, non delle certezze o delle verità. “Assolutamente il libro non vuole essere uno strumento definitivo e di certezza storica, anzi tutto il contrario,  le ipotesi da me trattate potranno essere messe in dubbio da chiunque, purchè validati da ipotesi scientifiche e dopo attente analisi documentali e archeologiche, nonchè storiografiche. Secondo Federico, è questo è un consiglio che l’Autore da alle nuove generazioni che intraprendono questo percorso, oggi la Ricerca non può essere fine a se stessa. “Oggi la ricerca, e in ispecie quella storica e archeologica debbono basarsi sulla Interdisciplinarietà”, ovvero una Ricerca, sia storica, sia archeologica, e in ogni ambito del sapere, che mette a relazione e in confronto diverse discipline quali ad esempio come in questo caso: basi documentali, storiche, archeologiche, monumentali e topografiche. Le conclusioni ovviamente sono del lettore;  la prefazione del volume è curata dallo storico e critico Marco Lucisani, responsabile e direttore del progetto web “Storia Dossier”. Il libro è in vendita o ordinabile in tutte le librerie oppure sui diversi store on-line quali IBS, e a breve sarà disponibile sul circuito Mondadori dal 2 gennaio 2015. Sempre a partire dal nuovo anno la distribuzione avverrà in USA, Gran Bretagna, Asia e Australia nella lingua madre, grazie ad accordi commerciali dell’editore con store e librerie di questi paesi lontani. “Questo è il regalo di Natale più bello” chiosa Federico!
Questo il link dell’editore dove poter acquistare il libro e l’e-book, oppure ci si può recare in tutte le librerie e dare nome dell’autore  e titolo del libro. Acquistabile anche su qualsiasi libreria on-line


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.