PRC / SE – CAROVIGNO – LEGALITA’ – SICUREZZA – FENOMENO CRIMINOSO – INCENDIO CASA COMUNALE

RIFONDAZIONE COMUNISTA / SINISTRA EUROPEA / DI CAROVIGNO: FACCIAMO APPELLO AL PREFETTO, AI PARLAMENTARI DELLA PROVINCIA DI BRINDISI, ALLE FORZE DELL’ORDINE, ALLA MAGISTRATURA, ALLE FORZE POLITICHE, ALLE ASSOCIAZIONI, AI SINDACATI, ALLE PARROCCHIE, AI GIOVANI DEL PAESE E AL MONDO SCOLASTICO, A TUTTA LA CITTA’, AGLI ABITANTI DELLA COMUNITA’ CITTADINA PER PORRE UNA MAGGIORE ATTENZIONE SUL FENOMENO CRIMINOSO IN ATTO, AL FINE DI RIPRISTINARE LA LEGALITA’ E LA NORMALITA’ A CAROVIGNO.

Quello che sta accadendo a Carovigno è un fatto scellerato di una inaudita gravità. Carovigno deve ritornare normale. E’ inaccettabile tutto quanto sta accadendo di illegalità. Quando prende o si da fuoco alla “Casa Comunale” viene meno la democrazia, la libertà e la sicurezza di tutti sul territorio.
 Chi vuole davvero combattere l’illegalità e la violenza deve impegnarsi per far funzionare le istituzioni democratiche, per ricercare le massime convergenze politiche nella lotta per affermare il rispetto del diritto e della libertà di espressione contro le illegalità. E’ così che in passato i partiti democratici hanno affrontato e sconfitto il terrorismo e l’illegalità diffusa: rilanciando e potenziando l’efficacia e la funzionalità delle istituzioni, isolando i violenti, accantonando i calcoli di parte e le facili strumentalizzazioni.
Chi vuole davvero contrastare gli estremismi e le violenze che pericolosamente si stanno riaffacciando dovrebbe ricordare quegli anni e tenere conto di quell’esperienza.
Dobbiamo rinnovare l’impegno di tutti per la legalità e per la lotta a tutte le criminalità ed esprimere, con la partecipazione, solidarietà e vicinanza alle istituzioni colpite da gravi azioni di inciviltà. Il Comune è di tutti e tutti dobbiamo scendere in piazza per tutelare e salvaguardare la democrazia, i diritti, la sicurezza, l’ordine e la legalità.
Pochi giorni fa in Carovigno, ancora una volta, è avvenuto un brutto e grave episodio nei confronti del Municipio che è la Casa Comunale e il Palazzo di Città.  In queste ore verso il Comune Istituzione: è un impegno costante quello che dobbiamo assumere e rinnovare di giorno in giorno per la legalità e per far sentire la nostra vicinanza a chi subisce questi attacchi violenti e gravi. Vogliamo capire e sapere cosa realmente sta accadendo a Carovigno. Non è possibile fare gli indifferenti. Bisogna fermare questo scempio a Carovigno.
Si costituisca nel paese un Comitato Cittadino per la sicurezza e l’ordine democratico contro ogni azione di intimidazione e di violenza. Carovigno e i carovignesi devono poter respirare aria pulita in un ambiente pulito.
Sollecitiamo le Istituzioni Pubbliche nel promuovere azioni e comportamenti coerenti rivolti ai guasti della società. Liberare Carovigno da questa triste storia di violenza è un dovere ed un atto dovuto. Le istituzioni preposte alla tutela e alla sicurezza dei cittadini devono essere potenziate per reprimere il crescente fenomeno criminoso in atto sul territorio.
A tal fine chiediamo al Consiglio Comunale di Carovigno la proclamazione e la convocazione di una Manifestazione cittadina  con l’obiettivo, comune di sollecitare le preposte istituzioni e la società civile nella lotta contro quanto sta accadendo di antidemocratico e criminoso nel paese,  per  promuovere e sollecitare legalità e giustizia sul territorio.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.