BRINDISI, Il Messapia Brindisi vince ancora, ma che battaglia

Una gomitata al naso di Perseo e un colpo al viso di Cigliola, ci si auspica fortuiti entrambi, nei primissimi minuti di gioco, sono così interpretati dal Messapia Brindisi: oggi per vincere, oltre agli schemi, agli spunti individuali, ecc., serviranno più “attributi” del solito ed eccoli serviti.


I biancoazzurri, per nulla intimiditi com’è nel loro DNA, passano in vantaggio al 9’ con Tomassini che scaraventa sotto la traversa un passaggio filtrante di Caselli. Da una rimessa laterale, forse invertita, arriva due minuti dopo il pareggio della Fuente con Gesualdi che trova l’angolino da fuori area. Del nervosismo iniziale a farne le spese è il capitano Alessio Zaccaria che è espulso per doppia ammonizione. Durante i due minuti di inferiorità numerica il Messapia non corre particolari pericoli, grazie anche ad un attento Mandorino, ottima ancora la sua prestazione. Sul punteggio di 1-1 si va al riposo.
Nella ripresa i brindisini segnano il 2-1 al 33’ con uno spunto di Tomassini sulla sinistra che favorisce l’opportunismo di Cigliola sotto porta. Il tempo scorre con i foggiani che cercano, ma raramente li trovano, varchi nella difesa avversaria, con i biancoazzurri che in ripartenza sciupano più di qualche occasione per allargare il distacco di reti. Al 57’ un contatto “sopra le righe” provoca due cartellini di colore diverso: giallo per Caselli e rosso per il dauno Di Giulio. Quasi allo scadere dei centoventi secondi con l’uomo in più, va a segno Tomassini che praticamente chiude i giochi. La Fuente tenta la carta del portiere di movimento, ma nel recupero le squadre si ritrovano quattro (il Messapia) contro tre perché sono espulsi Tomassini (che abbandona il campo incredulo per il provvedimento), Luigi Castriotta e Bruno. Della nuova superiorità numerica ne approfitta ancora il Messapia che realizza la rete del definitivo 4-1 con Cigliola.
Nel prologo e nell’epilogo dell’incontro non si è assistito ad uno spettacolo decoroso. Non entriamo nei meriti dei torti e delle ragioni, per le quali ciascuno risponde con la propria coscienza che va ben oltre i provvedimenti disciplinari adottati dagli arbitri. La gente accorre negli impianti perché vuole vedere giocare a futsal, tutto il resto non solo non interessa, ma è anche negativo per l’immagine di questo sport. Questa è la considerazione generale che ci sentiamo di fare, senza puntare il dito a nessuno, perché non ci sono né vittime né innocenti, semplicemente una mentalità che va cambiata. Anche perché, da qualche anno, metterla sul piano della rissa alla lunga non paga più e serve solo ad indebolire gli organici in vista degli impegni successivi.
Questo martedì, 10 gennaio, si disputerà la diciannovesima giornata, ma il Messapia Brindisi non scenderà in campo in quanto è chiamato ad osservare il proprio turno di riposo. Privi degli squalificati Alessio Zaccaria e Tomassini, ma con il rientro di Romano, i brindisini sabato prossimo ospiteranno al “Da Vinci” (ore 16, ingresso libero) il Casalsavoia.

Futsal Messapia Brindisi
1 Mandorino (p), 4 Macaolo, 5 Zuccaro, 6 Zaccaria A. (cap.), 7 Zaccaria V., 8 Caselli, 9 Cigliola, 10 Tomassini, 12 Perseo, 16 Frattini (p), 18 Corsa, 19 Calderaro. All. Di Serio C.. Dir. Strati.
Marcatori: Cigliola (2) e Tomassini (2).
Ammoniti: Caselli, Macaolo e Tomassini.
Espulsi: Tomassini e Zaccaria A. (doppia ammonizione).

Risultati 18^ giornata Serie C1
Atletico Cassano-Five Bari 1-3, Audace Monopoli-Futsal Canosa 3-2, Diaz Bisceglie-Olympique Ostuni 2-2, Fuente Lucera-Futsal Messapia Brindisi 1-4, Futsal Capurso-G.A. Rutigliano 6-2, Grazy Four Casamassima-Thuriae 5-10, Jonny Frog Castellaneta-Casalsavoia 4-4, Real Five Carovigno-Aquile Molfetta 5-5. Ha riposato: Città di Altamura.

Classifica
Futsal Capurso 43; Futsal Canosa 39; Futsal Messapia Brindisi 35; Aquile Molfetta 32; Atletico Cassano, Five Bari 31; Diaz Bisceglie 25; Real Five Carovigno 24; Casalsavoia 23; Olympique Ostuni 21; Thuriae 20; Fuente Lucera, Jonny Frog Castellaneta 19; Audace Monopoli 17; Città di Altamura* 16; G.A. Rutigliano 10; Grazy Four Casamassima 5. *squadra che ha riposato anche al ritorno.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.