Comune di Brindisi, Una precisazione sui rifiuti

Con riferimento al commissariamento dell’ARO BR/2 e alle affermazioni del consigliere Massimiliano Oggiano, recentemente riportate dagli organi di stampa, si rende necessario fare alcune precisazioni. Su un totale di 38 ARO individuati dalla Regione Puglia, solo 9 risultano aver pubblicato il Bando di gara. Dei restanti ARO:


4 non sono interessati dall’avvio della gestione unitaria del servizio di raccolta, spazzamento e trasporto in quanto coincidenti con i capoluoghi di provincia,
8 sono stati commissariati con DGR nr. 1169 del 10 giugno 2014
8 hanno avuto una proroga di 60 giorni per ultimare le procedure con delibera 2725 del 18 dicembre 2014
9 sono stati commissariati con delibera 2725 del 18 dicembre 2014.
Pertanto, ad una più attenta lettura, solo 9 Ambiti di raccolta ottimale hanno terminato l’iter richiesto dalla Regione Puglia.
Questo non vuole rappresentare una giustificazione della mancata finalizzazione da parte dell’ARO BR/2 di quanto previsto dalla Regione Puglia, ma manifesta oggettivamente le difficoltà nel convergere su un servizio unico in materia di raccolta, spazzamento e trasporto visto che i Comuni coinvolti nei vari Ambiti presentano situazioni assai diverse tra loro.
Il Commissario ad acta avrà il compito di intervenire “ad adiuvandum” proprio per eliminare le difficoltà evidenziate di cui sopra e non viene inteso come la sostituzione dell’Assemblea ARO. Si ritiene quindi che il commissariamento faciliterà la conclusione dell’iter procedimentale di approvazione del Bando di gara.
Il rammarico, semmai, risiede nel fatto che i documenti elaborati dall’Ufficio dell’ARO sono stati ultimati (vedi approvazione Carta dei Servizi, Regolamento sulle modalità di affidamento dei servizi, Regolamento di assimilazione dei rifiuti, Bozza al vaglio dell’ufficio Legale e dell’ufficio Contratti del Capitolato speciale d’Appalto e della relazione generale) ed è necessario solo un ultimo confronto economico tra l’Ufficio Comune e i vari Comuni dell’ARO BR/2 che avverrà improrogabilmente entro la fine di questo mese.
In merito, poi, al legame tra commissariamento dell’ARO BR/2 e TARI da pagare, è sin troppo evidente che non si evince alcun collegamento.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.