Report sulla devastazione ambientale di Autigno, Formica e Mascava inviato dalla Rete Meetup M5S

La vicenda della Discarica di Formica ( tra procedimenti giudiziari, rimpalli istituzionali di responsabilità e competenze, ricorsi al TAR, interrogazioni e interpellanze,sit-in di protesta) non riguarda solo la specificità del caso, ma anche e soprattutto la devastazione ambientale di zone e contrade ( Autigno, Formica, Mascava, ed altre) , tra Brindisi e San Vito dei Normanni , che non vogliono più essere considerate “ di serie B”, hanno avuto soprattutto voce in cittadini e comitati che continuano a chiedere aiuto e sostegno alle istituzioni.


Ma, indubbiamente, a risolvere una situazione che investe anche problematiche ( in quelle zone praticamente abbandonate a se stesse) relative alla mancanza di servizi per i cittadini residenti, sarà la “ vera politica”, quella sana, che sarà anche capace di attivare sinergie con i “ piani più alti”, dove per davvero si può intervenire e decidere, e quella magistratura che non può più tentennare.
Brindisilibera.it, attraverso gli articoli e i contributi del proprio Direttore Responsabile Ferdinando Cocciolo, è convinta ( umilmente) di aver dato un significativo contributo, insieme agli altri organi di stampa, affinchè una vicenda così drammatica ma anche paradossale susciti la massima attenzione da parte della politica ( nazionale e locale) e degli organi e autorità competente.
Brindisilibera.it, soddisfatta e contenta che questa brutta vicenda( grazie al certosino lavoro dei parlamentari del M5Stelle, della Rete Meetup della Provincia di Brindisi, della parlamentare del Partito Democratico Elisa Mariano e degli altri parlamentari, dei Consiglieri Comunali brindisini Riccardo Rossi, Massimiliano Oggiano e Mauro D’ Attis) sia sotto “la lente d ingrandimento” della Commissione Parlamentare Ambiente.
In allegato, il Report sulla storia della Discarica di Formica , inviato dalla Rete Meetup M5Stelle , di quelle zone devastate, in cui, tra le fonti, si citano anche gli organi di stampa brindisini che con professionalità, correttezza e impegno, si sono occupati della vicenda. Brindisioggi.it, Brindisireport.it, Brindisisera.it ( sempre grazie ad un articolo del nostro Direttore che è anche Capo Redattore di questo giornale on line) , Nuovo Quotidiano di Puglia , ed appunto Brindisilibera.it. La stampa che da una mano al territorio.

Il Report

Report-ambiente


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.