ROMA, IMU TERRENI AGRICOLI: MOZIONE M5S CHE IMPEGNA IL GOVERNO SU ESENZIONE

La senatrice pugliese Donno (M5S) presenta una mozione che impegna il Governo ad esentare i terreni agricoli e i fabbricati rurali dal pagamento dell’Imu, con particolare attenzione al Gargano e agli altri territori recentemente alluvionati

L’Imu sui terreni agricoli è una tassa particolarmente odiosa che mortifica e svilisce gli agricoltori, il loro lavoro, penalizzando dei territori che molto spesso partono svantaggiati. Un’imposta contraria ad ogni comune norma di razionalità e di buonsenso che serve a fare cassa e che, nella realtà dei fatti, ha l’obiettivo di torcere il collo alle imprese agricole. Tra l’altro, la reintroduzione dell’Imu per i terreni ricadenti in aree montane va ad aggravare una situazione già difficile: si tratta di contesti in cui produzione agricola sconta, di suo, condizioni di disagio legate alle particolarità morfologiche dei territori. Sono queste le ragioni che hanno determinato la presentazione di una mozione a prima firma della senatrice pugliese Daniela Donno (M5S), componente della Commissione Agricoltura a Palazzo Madama.

Con la mozione presentata, intendiamo impegnare il Governo, anche alla luce della sospensiva pronunciata dal Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, ad esentare i terreni agricoli e i fabbricati rurali dal pagamento dell’IMU. Non solo, l’Esecutivo deve tutelare tutte le aziende agricole, dal Gargano in su, che si trovano nelle regioni e nei comuni interessati dai recenti eventi alluvionali, escludendole dal pagamento di questa dannosa imposta – dichiara la senatrice Daniela Donno (M5S)  L’aggiornamento del catasto e il riconoscimento dell’importanza della ricomposizione fondiaria sono, poi, ulteriori elementi su cui non si può continuare a voltare il capo. Bisogna attivare tavoli di concertazione con gli enti locali e le associazioni di rappresentanza sulle modalità di individuazione dei comuni montani e, nello stesso tempo, proteggere e difendere le aree montane del Paese con azioni efficaci, immediate nonché idonei atti normativi“.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.