LECCE, ECOTASSA STOP, A LECCE SI CONTINUERA’ A PAGARE 7,50 EURO A TONNELLATA

Scongiurato il pagamento del tributo introdotto dalla Regione Puglia. La soddisfazione dell’assessore alle Politiche Ambientali, Andrea Guido. “Adesso è ufficiale: siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi fissati. La tariffa per i rifiuti conferiti in discarica resterà ferma a 7,50 euro a tonnellata. Un dato rassicurante che di fatto scongiura il pagamento dell’Ecotassa, il tributo stabilito dalla Regione e agganciato alla percentuale di raccolta differenziata ottenuta dai comuni pugliesi.


Si tratta di un risultato straordinario se si pensa alle difficoltà iniziali ma che premia gli sforzi dell’Assessorato e l’impegno e la sensibilità dei cittadini leccesi, grazie ai quali nel giro di un anno – da giugno del 2013 al giugno 2014 – la città di Lecce è passata dal 16,90% al 22,76% di raccolta differenziata, un + 5,86 per cento che esente il Comune dalla corresponsione di questo ingiusto ed ennesimo balzello. Posso dire, a buona ragione, che ha vinto il gioco di squadra. Ecco perché ci tengo a ringraziare tutti per il significativo risultato conseguito: le scuole, le caserme, gli ospedali, gli uffici pubblici, le parrocchie, la casa circondariale Borgo San Nicola e i numerosissimi cittadini che ogni giorno hanno offerto la loro preziosa collaborazione per ‘spingere’ la raccolta differenziata dei rifiuti. Ma anche gli operatori delle aziende Ecotecnica ed Axa che si occupano della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti che, pur con grandi sacrifici, hanno consentito di raggiungere l’obiettivo che si era prefissato l’Amministrazione comunale.
Il risultato conseguito, ovviamente, non è sufficiente a farci dormire sonni tranquilli. Il vero e proprio salto di qualità si potrà ottenere allorquando verrà sbloccato il lungo contenzioso giudiziario che ha sin qui ‘congelato’ il progetto della raccolta dei rifiuti porta a porta. nonostante Lecce abbia affidato il servizio di raccolta differenziata nel lontano settembre del 2012”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.