BRINDISI, Rifiuti: il Sindaco risponde a Dattis

“Su un aspetto Dattis ha ragione: in campagna elettorale avevo promesso una cosa. Ma non è quello a cui si riferisce il capogruppo di Forza Italia. Non ho promesso posti di lavoro o prebende di vario tipo (come in tanti hanno fatto in questi anni….). Ho semplicemente detto che avrei restituito legalità ad un settore strategico come quello dei rifiuti”.

Lo afferma il Sindaco Mimmo Consales in risposta alle affermazioni di Dattis sui rifiuti.
“Il centro destra a Brindisi – afferma ancora Consales -ha fatto gestire per anni il servizio di raccolta alla Monteco con dei semplici affidamenti (nonostante si parli di decine di milioni di euro) ed anche in dispregio di una sentenza del Consiglio di Stato del luglio 2010. È questo il ‘buon servizio’ a cui si riferiva Dattis? Noi abbiamo una cultura diversa ed agiamo conseguentemente. Nonostante boicotaggi ed una feroce campagna di stampa da parte di alcuni organi di informazione contro le decisioni assunte dall’Amministrazione Comunale, abbiamo voltato pagina. E lo  abbiamo fatto anche a tutela dei lavoratori di questo settore. Quella attuale è una soluzione provvisoria in attesa della gara decennale che ci consentirà di risolvere tutti i problemi, a beneficio dell’efficienza del servizio. Ma già adesso, con il passare dei giorni, la situazione sta lentamente migliorando e torneremo ben presto a livelli accettabili di raccolta differenziata. Dattis se ne faccia una ragione e cominci a preoccuparsi sul come fare ad agitare altre polemiche per dimostrare che esiste ancora sulla scena politica cittadina”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.