BRINDISI, EPIFANI COORDINATORE CITTADINO NUOVO CENTRO DESTRA : Apprendo con piacere la notizia riguardante l’ipotesi di spostamento del carcere di Brindisi

Apprendo con piacere dagli organi di informazione la notizia riguardante l’ipotesi di spostamento del carcere di Brindisi, proposta che però ha origini risalenti a circa 8 anni fa”.

E’ quanto afferma Giampiero Epifani, coordinatore cittadino NCD di Brindisi. “Ricordo che correva l’anno 2007 quando da Presidente della Circoscrizione Commenda – Cappuccini – Minnuta insieme al vice-presidente Giuseppe De Maria e all’intero consiglio iniziammo a valutare tutte le possibilità per richiedere il dislocamento della Casa Circondariale di Brindisi in altro sito. I cittadini interessati accolsero molto positivamente la proposta perché l’abnorme e scellerato incremento edilizio degli ultimi anni alla Commenda e soprattutto ai Cappuccini aveva visto ridurre notevolmente i già pochi spazi verdi e di aggregazione sociale e proprio lì si sarebbe potuto realizzare qualcosa di questo tipo. Inoltre, ampliando gli spazi detentivi in un sito come quello di Restinco o Base Nato, ne avrebbero beneficiato detenuti e loro familiari che erano (e sono) costretti a sostare a lungo in prossimità di una delle vie più trafficate della città. Insomma, c’erano buone possibilità anche perché il Consiglio comunale avallò l’istanza della Circoscrizione inserendo la proposta nel “piano di rigenerazione urbana”. Ricordo anche che il consigliere regionale Rollo insieme al sindaco Mennitti incontrarono sia il ministro che il sottosegretario alla giustizia con delega al carcere On. Vitali. Si erano create tutte le condizioni per una svolta storica che avrebbe liberato il quartiere dal fatiscente e triste mausoleo cementizio. Ci auguriamo quindi che questa sia la volta buona affinché l’amministrazione realizzi questo progetto da noi proposto, e fatto successivamente approvare dal consiglio Comunale con delibera del 18 novembre 2008”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.