BRINDISI, OGA. Via libera agli impianti di Brindisi e Torre S.S.

Su iniziativa del Presidente Mimmo Consales, si è riunita l’assemblea dell’OGA allo scopo di verificare lo stato di avanzamento delle procedure relative alla individuazione dei siti dove realizzare gli impianti di compostaggio. Il tutto, finalizzato a rendere edotta la Regione Puglia sulla strada che l’OGA di Brindisi intende percorrere per portare a soluzione il problema.


Come è noto, l’OGA aveva deliberato a maggioranza la realizzazione di tre impianti di compostaggio da 20.000 tonnellate cadauno, da localizzare a Brindisi, a Torre Santa Susanna ed a Carovigno. Da qui la richiesta alla Regione Puglia di modifica del Piano regionale di gestione dei rifiuti che prevedeva la realizzazione di un solo impianto a Francavilla Fontana.
Per vie informali dalla Regione Puglia è stato reso noto che vi è la possibilità di ottenere un cofinanziamento per la realizzazione degli impianti di compostaggio.
Nel corso dell’assemblea dell’OGA, pertanto, il Presidente ha verificato la reale fattibilità di tali impianti, tanto più perché la struttura tecnica dell’OGA ha già predisposto un progetto preliminare. I Comuni di Brindisi e di Torre Santa Susanna hanno confermato la immediata disponibilità a procedere attraverso apposita procedura di gara, mentre per quanto riguarda il Comune di Carovigno si è preso atto che è ancora sospesa la questione relativa all’espropriazione delle aree individuate (si tratta di zone agricole), così come non c’è traccia di modifiche agli attuali strumenti urbanistici.
Si è stabilito all’unanimità dei presenti, pertanto, di procedere con la individuazione dei siti di Brindisi e di Torre Santa Susanna per realizzare altrettanti impianti di compostaggio. Dai sindaci di Sandonaci e di San Pancrazio, infine, è giunta la proposta di chiedere alla Regione Puglia la possibilità di usare i fondi dell’ecotassa per cofinanziare tali impianti.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.