BRINDISI, Il presidente Bruno risponde al Nuovo Centro Destra

In riferimento alla nota odierna in cui Ciro Argese, in nome del partito NCD, ha chiesto al presidente della Provincia di Brindisi, Maurizio Bruno, u maggiore interventismo per tutelare i dipendenti dell’Ente e della propria Multiservizi, Santa Teresa spa, alla luce delle preoccupazioni dei lavoratori per il futuro occupazionale di questo periodo, lo stesso presidente fa presente che già prima delle festività natalizie ha provveduto ad interessarsi del problema, sia a livello nazionale che regionale.

“Abbiamo convocato sul tema e su questi argomenti – precisa Bruno – l’Assemblea dei Sindaci, in concomitanza con il primo Consiglio provinciale susseguente alle elezioni del 12 ottobre scorso. Inoltre, il 30 dicembre si è tenuta in Provincia una riunione, da me convocata, con i parlamentari e i consiglieri regionali brindisini, alla presenza dei sindacati e egli stessi lavoratori, per capire l’evolversi della situazione e per dare notizie certe e dirette agli stessi dipendenti dell’Ente e della Santa Teresa spa”.
Bruno, infine ricorda che è stato presente a vari incontri dell’Osservatorio nazionale e regionale, convocati su queste tematiche, ed è tuttora in stretto contatto con la Regione Puglia e con gli uffici ministeriali, al fine di tutelare in primis i dipendenti e di capire quali saranno in maniera definitiva le funzioni che la Provincia continuerà a mantenere. Bruno sarà tra l’altro presente anche alla riunione dell’Osservatorio regionale di lunedì prossimo.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.