Fasano: “se non mi dai un euro ti porto via il bambino”. Extracomunitario fermato per tentata estorsione nel parcheggio di un supermercato.

I Carabinieri della Stazione di Fasano hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino nigeriano irregolare trentottenne, Idabie Sunday, poiché ritenuto di tentata estorsione.

Il grave episodio è accaduto nel parcheggio di un supermercato di Fasano, la sera del 18 u.s.,  quando il cittadino nigeriano Idabie Sunday, approfittando di un attimo di distrazione di un cliente che stava riponendo la spesa in auto, gli ha sottratto il passeggino con all’interno il figlio di appena 4 mesi. La vittima si è subito accorto del fatto e ha inseguito lo straniero, il quale ha minacciato di portare via con sé il bambino se non avesse immediatamente percepito un euro, “se non mi dai un euro ti porto via il bambino”.

Il genitore, allarmato e spaventato, ha cercato di recuperare con la forza la carrozzina e, dopo una breve colluttazione, senza conseguenze, il nigeriano è fuggito facendo perdere le proprie tracce.

La mattina dopo, i carabinieri hanno nuovamente perlustrato il parcheggio, unitamente al padre del neonato, rintracciando il malfattore tornato nel parcheggio dove il giorno prima chiedeva l’elemosina. L’uomo è stato fermato con l’accusa di tentata estorsione e tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.