Cobas Brindisi, 24 febbraio sit-in lavoratori nubile

Il Sindacato Cobas del Lavoro Privato organizza Martedì 24 Febbraio alle ore 9,00 in Piazza Santa Teresa un sit-in con richiesta di incontro al Signor Prefetto di Brindisi .  Il Sindacato chiederà in quella occasione quali sono le iniziative che il Signor Prefetto sta sostenendo per evitare una grave crisi nel settore dei rifiuti urbani.  Sono infatti note le decisioni prese della ditta Nubile che ha comunicato a Comune , OGA, Prefetto , di lasciare a casa 13 lavoratori precari e 6 a tempo indeterminato.


Le riunioni svolte in questi giorni dal Sindacato Cobas con i lavoratori della ditta Nubile hanno evidenziato una grande unità di intenti tra lavoratori precari e quelli a tempo indeterminato rivolta ad impedire i licenziamenti.
I lavoratori non riescono a capire queste decisioni della ditta Nubile , perché sono ben coscienti che mandare un gruppo di loro a casa significa di fatto fermare l’impianto di Cdr .
Infatti l’impianto ha bisogno di continui interventi di manutenzione e non può fare a meno del personale ad oggi impiegato.
Ai 27 lavoratori previsti dal capitolato di appalto la ditta Nubile ne aveva affiancati altri 19 perché gli impianti erano obsoleti e presentavano numerosi problemi meccanici.
Persone quindi che sono assolutamente necessarie per far funzionare un impianto che tra qualche mese sarà sostituito da uno completamente nuovo.
L’impegno aziendale era di impiegare questi 19 lavoratori nello smontaggio del vecchio e poi nella costruzione del nuovo impianto , nonostante profili professionali di altra preparazione.
I lavoratori della ditta Nubile si aspettano che nella giornata del 24 Febbraio il Prefetto decida di mettere tutti i soggetti interessati intorno ad un tavolo , sviscerare il problema , respingere eventuali ricatti occupazionali ,risolvere il problema definitivamente.
Il Sindacato Cobas ha avuto in questi giorni la opportunità di verificare che da parte della Amministrazione Comunale c’è il totale sostegno ai 19 lavoratori che la ditta Nubile vuole mandare a casa.
Dall’altra l’Amministrazione e l’OGA non hanno intenzione di fare nessuno sconto all’operato della ditta Nubile , che viene pesantemente censurato per le gravi lacune dimostrate e che hanno originato la diminuzione della tariffa del conferimento.
I lavoratori non vogliono creare problemi al conferimento dei rifiuti all’impianto di CDR, ai cittadini , ma sono pronti a dar battaglia per difendere il posto di lavoro.
Brindisi 23.02.2015


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.