BRINDISI, “Ti porto al museo”

“Ti porto al museo” è il titolo del progetto che sarà presentato martedì 3 marzo, alle ore 12, nella sala conferenze di Palazzo Nervegna. Il progetto, nato dalla collaborazione tra il Comune di Brindisi, la S.T.P. Brindisi SpA e l’Associazione Culturale Le Colonne Arte Antica, garantirà agli Istituti Scolastici di Brindisi il servizio di trasporto gratuito per visitare i beni culturali della città.


All’incontro interverranno il sindaco Mimmo Consales, il presidente della S.T.P. Brindisi avv. Rosario Almiento, il coordinatore dei Servizi Culturali arch. Maurizio Marinazzo e la responsabile della Collezione Archeologica Faldetta dott.ssa Anna Cinti.

“Con questa iniziativa – afferma il sindaco Consales – diversi sono gli obiettivi che l’Amministrazione Comunale intende raggiungere. Dalla sensibilizzazione a un maggiore uso del trasporto urbano alla valorizzazione dei beni culturali, grazie alla necessaria sinergia tra enti mirata a contribuire allo sviluppo del senso civico”.

“Sono orgoglioso di poter condividere questo progetto – aggiunge l’avv. Almiento – perché quando realtà sane del territorio uniscono i loro intenti, il risultato può essere solo la crescita del territorio stesso, dando la possibilità a tanti giovani studenti di apprezzare, allo stesso tempo, le bellezze artistiche della nostra città e le comodità apportate dall’uso del mezzo pubblico”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.