Uil Brindisi, “FORMARE per CONTRATTARE 2015”

Nell’ambito delle attività formative previste dalla CST/UIL nel 2015, il 26 febbraio p.v. nel Salone delle riunioni, corso Umberto 85, Brindisi, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, avrà luogo l’iniziativa “FORMARE per CONTRATTARE 2015”.


Si tratta di un seminario formativo riservato ai dirigenti sindacali e dei servizi UIL che operano a livello territoriale.
Nel corso degli ultimi 5 anni sono stati apportati numerosi interventi legislativi che hanno riguardato il funzionamento degli Enti locali, ad esempio quelli che vedono coinvolto tutto il sistema dell’autonomia impositiva: ICI, IMU, TASI, addizionali IRPEF con la conseguente riduzione dei trasferimenti economici dal governo centrale al territorio. Si dibatterà sul ruolo che il Sindacato può e deve svolgere per sviluppare una buona contrattazione con i Comuni al fine di conciliare le esigenze dei lavoratori e dei cittadini.
È prevista la partecipazione del dott. Luigi Veltro, responsabile nazionale delle politiche fiscali UIL che illustrerà i temi: Legge di stabilità 2015 e nuovo ISE, loro ricadute sulla contrattazione territoriale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.