BRINDISI, Avviato procedimento di rescissione contrattuale per canile comunale

il Comune di Brindisi ha avviato il procedimento per la risoluzione del contratto del servizio integrato di gestione del rifugio-canile sanitario comunale, sottoscritto il 25 novembre 2013 con l’Associazione Temporanea di Impresa “Brunda-Terraviva”.


L’aggiudicataria ha ricevuto dall’Amministrazione Comunale, in fase di avvio del servizio, l’intervento di manutenzione straordinaria dell’impianto di depurazione delle acque sito all’interno della struttura allo scopo di rendere lo stesso perfettamente funzionante. Gli oneri di tale intervento manutentivo sono stati regolarmente riconosciuti e liquidati in favore dell’affidataria.
In realtà, nel dicembre del 2014 l’ufficio veterinario della A.S.L. di Brindisi ha evidenziato una serie di criticità nella gestione del canile e, in particolare, per quanto riguarda le acque, è stato disposto il divieto di utilizzo delle acque provenienti dal processo di depurazione per il lavaggio dei box.
In data 31 dicembre 2014, il Sindaco Mimmo Consales ha chiesto al laboratorio dal quale pervenivano le analisi prodotte dalla società “Brunda” la conferma sulla paternità delle stesse.
Il laboratorio ha risposto che erano “reali” solo due dei citati rapporti mensili e quindi disconoscendo la paternità de restanti rapporti. Da qui le contestazioni che immediatamente l’Amministrazione Comunale ha mosso nei confronti dell’affidataria, anche a seguito di numerosi riscontri da cui emerge che il canile versa in una situazione di evidente degrado.
A tali contestazioni il gestore non ha fatto seguire interventi concreti e quindi ricorrono tutti i presupposti per procedere con la risoluzione del rapporto contrattuale per grave inadempimento e malafede (il riferimento è alle analisi che, di fatto, non sono state effettuate visto che il laboratorio incaricato ha disconosciuto la paternità della documentazione fornita).
Di quanto accaduto il Sindaco Mimmo Consales informerà la competente Autorità Giudiziaria per i provvedimenti del caso.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.